Ape (animale)

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Apecar Maya.jpg

Vola vola vola l'Ape Maya

Quote rosso1.png Non vorresti una tazza di deliziosi cereali Cheerios? Quote rosso2.png

~ Ape della Cheerios a tutti
Quote rosso1.png NO! Quote rosso2.png

~ Persona intelligente alla domanda “Non vorresti una tazza di deliziosi cereali Cheerios?” da parte dell’ape della Cheerios
Quote rosso1.png Adesso ci colleghiamo con Zahi Hawass. Bene Zahi, vedi anche te quell’ape che hai intorno alla testa che ha in mano un antico cratere egizio pieno di deliziosi cereali Cheerios? Quote rosso2.png

~ Roberto Giacobbo in collegamento con Zahi Hawass nei pressi della filiale egiziana della Cheerios


L’ape (Apis Cheeriosus) è un insetto lobbista particolarmente fastidioso.

[modifica] Gerarchia

Le api sono insetti sociali, divisi in gradi gerarchici. L’ape più importante è l’ape regina, che ha il compito di gestire l’economia della Cheerios S.p.A. e di proliferare con l’unico scopo di incrementare la popolazione della fabbrica, e quindi la produzione di miele, avena e vitamina Z, ingredienti fondamentali per i cereali. Al secondo posto troviamo i fuchi, api che non devono lavorare come le altre, ma devono solo mettere incinta l’ape regina (si pensa che il loro nome derivi dal verbo inglese to fuck). Al terzo ma non ultimo posto troviamo le api operaie, quelle responsabili del corretto impacchettamento dei cheerios nelle apposite scatole, pena la morte. All’ultimo gradino stanno le api netturbine, solitamente ex api operaie che sono state recuperate in appositi alveari di disintossicazione, il cui compito è raccogliere i rifiuti prodotti dai fiori e dall’avena per portarli in una macchina che li convertirà in gustosi cereali Cheerios.

[modifica] Eccezione (c'è sempre qualcosa dietro)

Esistono però rare api che sono alla pari dei fuchi, ma hanno un altro compito. Esse infatti sono lobbiste, il cui compito è apparire nei sogni della gente che sogna di essere impegnata, immettendo un messaggio subliminale del tipo:“ma non ti andrebbe una tazza di deliziosi cereali Cheerios?”, cosa che da alla vittima un’improvvisa dipendenza da Cheerios.

[modifica] Struttura anatomica

Le api sono TUTTE uguali. Partendo dall’alto, le api hanno due antenne, che poggiano sopra la testa: esse svolgono funzioni cerebrali, delle quali le più importanti sono la pubblicizzazione di certi cereali al gusto di miele e la persuasione alle vittime. Sotto le antenne vi è la testa, con l’unica funzione di contenere due occhi e una bocca costantemente a forma di sorriso sforzato. Le api non girano mai nude, infatti, come si può vedere nella figura
Ape 1.jpg

Tipica ape dei cheerios

, esse indossano, indipendentemente dalla temperatura, un maglioncino girocollo giallo, sorretto da una cintura nera e ormai diventato parte integrante del corpo delle suddette creature. Dietro alla schiena ci sono due ali, oggetti alquanto inutili dato che tutti sanno che l’ape della pubblicità fluttua nell’aria grazie a dei fili invisibili, come del resto tutte le altre. In fondo alla schiena c’è un pungiglione, che ha in pratica la stessa funzione della bocca. Le api portano sempre dei fuseaux neri e delle scarpe bianche alla Pippo.

[modifica] Apparato digerente

Che cos'è l'apologia?.jpg

L'apologia

Si suppone che le api mangino attraverso il maglioncino girocollo, collegato allo stomaco grazie a micropori invisibili. Qui, sotto al maglioncino, c’è un mega-stomaco sempre in funzione, che ha la particolarità di avere due vie di uscita del prodotto di scarto: la bocca e il pungiglione. Difatti, questi due ani permettono all’ape di sparar cagate ogniqualvolta è possibile.

[modifica] Filosofia delle api

Le api, essendo insetti sociali, non potevano non sviluppare una loro filosofia sullo sterminio della specie umana e di conseguenza ci hanno lasciato scritto una serie di riflessioni in un’unica opera: l’APOLOGIA.Si dice che l’abbia scritta Platone in un giorno in cui egli aveva poca voglia di scrivere, ma arrivò un commando di api guerrafondaie, minacciandolo di divulgare la formula segreta dei Cheerios se non avesse scritto alcuni insegnamenti per neo-giudici berlusconiani; Platone, essendo un filosofo nonché un ricco industriale geloso della formula segreta, acconsentì. Questa apologia parla di come si può uccidere un innocente legalmente: Cosa Nostra approva questo libro e augura a tutti i picciotti una buona lettura[citazione necessaria]. Naturalmente, terminata l’Apologia, le api uccisero a morsi il povero filosofo.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
Altre lingue
wikia