Antipapa Anastasio III

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Scomunicaimminente.png

Questa pagina offende il Signore ed i suoi seguaci!
Smetti di leggerla, o sarai scomunicato, arso vivo
e messo sotto sale per compiacere il Signore.

Piccione statua martello.jpg

Anastasio si riposa e ti osserva.

Quote rosso1.png Era così tenerezza con tutte quelle piumette! Quote rosso2.png

~ Micetta99
Quote rosso1.png Ai tuoi è rimasta sullo stomaco la cena? Quote rosso2.png

~ Barbara d'Urso
Quote rosso1.png Ha salvato la mia passione per i latticini! Quote rosso2.png

~ Papa Giovanni VIII

L'Anastasio III fu un bibliotecario, antipapa e opinionista vaticano del IX secolo.

[modifica] Biografia

[modifica] Infanzia

Anastasio è nipote del vescovo Arsenico di Aorta e figlio di genitori morti in seguito ad una cena dallo zio. Un equipe di ricercatori guidati da Piero Angela ha da poco ritrovato in monastero francese la cassetta di una trasmissione dell’epoca dove Barbara d'Urso gode del dolore del giovane Anastasio e lo deride di fronte ad una folla urlante. 
Anastasio a seguito di questo shock avrà delle turbe mentali che lo porteranno a credere di essere un piccione .


[modifica] Nomina a Bibliotecario della Chiesa di Roma

Durante la fine del IX secolo Anastasio mentre effettuava un volo di ricognizione andò a posarsi su un trave del soffitto della biblioteca della Chiesa Romana.
 Papa Adriano II era solito visitare quella biblioteca per poter accapparrarsi i numeri gratuiti di Famiglia Cristiana , vedendo Anastasio sulla trave si intenerì; decise quindi di scattare una foto al malcapitato e di fare un referendum sul suo blog per decidere sul da farsi. Due ore dopo grazie al referendum popolare (fondamentale è stata la condivisione su facebook da parte di una certa Micetta99) venne nominato Bibliotecario della Chiesa Romana.

[modifica] A Costantinopoli

Nell‘869 il M5S dell'epoca decide di indire un meeting internazionale a Costantinopoli per discutere delle spese della Kasta.
Tutti gli imperatori mandano come legati i loro membri più illustri mentre Luigi II non sapendo chi mandare decise di spedire a Costantinopoli l’unico funzionario pubblico realmente scelto dal popolo: Anastasio il Bibliotecario.
 Anastasio venne subito caricato in un carro destinato al trasporto di animali diretto a Costantinopoli, aveva solo due incarichi: non fare casini e non mangiare tutto il mangime che sarebbe servito anche per il viaggio di ritorno. 
Non andò così. 
Il Concilio fu un successone, tutti i funzionari insieme agli scontrini avevano portato anche le figurine della Coop ed iniziarono a scambiarsele; lo stesso Casaleggio confermò: “Al prossimo meeting oltre agli scontrini della Coop vogliamo pure quelli dell’Eurospin che hanno i gadget tutti colorati!”.
 Mentre tutti si scambiavano le figurine Anastasio attirato dal bianco splendente degli scontrini decise di raccoglierli da terra e posarli dentro una sacca che teneva legata alla zampa. 
Finito il Concilio di Costantinopoli Anastasio venne ricollocato dentro la sua cassa all'interno del carro per tornare in Italia dove la sua trave lo stava aspettando.

[modifica] I casini con il resto del mondo e la fuga da Roma

Appena entrati nel Fantabosco (unica via di passaggio tra Costantinopoli e l’Italia) il carro di Anastasio venne attaccato da Tonio Cartonio e Lupo Lucio che speravano di trovare abbastanza preziosi o denaro per potersi comprare del metadone. 
Non appena aprirono la cassa di Anastasio questo volò via lasciando i due malfattori con solo qualche capra (una gioia per le origini sarde di Lupo Lucio ).
 Anastasio sfruttano il suo orientamento (dono naturale per un piccione) giunse direttamente a Roma dove il Papa Giovanni VIII lo accolse come un eroe e decise di imbastire un grandissimo banchetto in suo onore. Analizzando gli scontrini conservati da Anastasio il Pontefice riuscì a dimostrare l’intolleranza al latte del Khan di Bulgaria (tale Boria) impedendo così il nascere di una nuova industria della Parmalat in Bulgaria; Giovanni VIII temeva che se la Parmalat si fosse spostata in Bulgaria non avrebbe più potuto godere del diritto di assaggio sulla produzione degli stabilimenti romani.
 Il successo fu enorme e nel 848 Giovanni VIII decise di chiamare tutti i più grandi Signori italiani per poter banchettare e gioire insieme, alcune cronache narrano che lo stesso Gandalf sia stato incaricato di organizzare uno spettacolo pirotecnico a fine cena ma lui rifiutò dicendo di essere troppo impegnato a mettere nei casini qualche Hobbit. 
La portata principale del pasto era un Fagiano Obeso Albino del Caucaso, per poter comprare l’intera curia fu costretta a mettere all’asta 3 yacht ed uno chalet in montagna.
 Anastasio ovviamente fu invitato e sedeva a capotavola di fianco al Papa ed i suoi 6 figli, non appena vide il fagiano venne colto da un impulso irrefrenabile di afferrarlo e portarlo via dato che il bianco candido della bestia nella sua mente gli ricordava troppo i suoi amati scontrini.
 Provò a trattenersi ma dopo pochi minuti cedette e spiccando il volo si diresse verso il centro della tavola, Dan Bilzerian provò a sparagli ma era troppo veloce e riuscì a prendere con il becco il fagiano e portarselo via. 
Il Papa una volta esaurite tutte le imprecazione del caso decise di porre su un anatema su di lui, maledirlo e scomunicarlo.

[modifica] Anastasio Antipapa

Anastasio volò così in alto che nel frattempo si fece l‘855 e decise di stabilirsi nella soffitta di un qualche signore che per gioco e pietà lo nominò Antipapa; Anastasio purtroppo prese sul serio la cosa e stampò un centinaio di nuovi biglietti da visita. 
Micetta99 trovò per caso uno di questi biglietti da visita e riuscì a contattare Anastasio, decisero di costruirsi un trespolo per due ed iniziarono a figliare. 
Ebbero tre figli chiamati Qui , Quo e Qua e li amarono crescendoli secondo una rigida impostazione religiosa e con ottimi insegnanti. 
Qua purtroppo non apprese abbastanza bene la lezione e nel 868 decise di rapire la figlia del Papa. 
Anastasio accortosi del fattaccio riprese subito Qua dicendogli che aveva fatto una cosa sbagliata., Qua fraintese nuovamente ed uccise la figlia del Papa e sua madre per poi tornare ligio sotto la calda e rassicurante ala del padre. 
Il Papa non gradì il colpo e chiese ad Anastasio di scusarsi pubblicamente; il nostro Antipapa di tutta rispostà volò verso una qualche isola tropicale per lavorare come comparsa nei film della Disney .

Piccione fotografo.jpg

Anastasio durante alcune riprese per la Disney.

[modifica] Opere

Secondo alcuni studiosi Anastasio ha anche scritto alcuni libri ma non ne sono sicuri dato che non hanno mai dimostrato come fosse possibile scrivere con le zampe o il becco; rilascio comunque una piccola lista delle opere attribuite presumibilmente ad Anastasio:


  • “Come colpire con precisione un passante mentre si è in volo”

  • “Come catalogare ed amare gli scontrini”

  • “Come occupare una Biblioteca”

Strumenti personali
wikia