FANDOM


Animali fantastici e dove trovarli
Gremlins cinema popcorn
«Gotta catch'em all!»
Paese: USA, Regno Unito, Paese delle meraviglie
Regista: Alfred Hitchcock
Casa produttrice: Films for Babbani
Sceneggiatura: J. K. Rowling
Anno: 1926
Genere: Eretico
Colore: Dipende se sei daltonico
Suono: Dobby Surround
Interpreti e personaggi
Tutti gli animali della Vecchia Fattoria

Animali fantasticazzi e dove trovarli è un gigantesco McGuffin del 2016 scritto, prodotto ed interpretato[1] da J.K. Rowling.

È tratto dall'omonimo libro scritto dalla Rowling per coprire le spese dell'intonaco nuovo alla sua casa di campagna, ed è il primo spin-off/prequel/filler/ della saga cinematografica del maghetto più amato dai bambini: Mago Silvan Harry Potter.

Trama modifica

Il giovane mago Twat Newt Scamander arriva a New York con la borsa di Mary Poppins piena di animali fantastici. Ebbene sì, gli animali fantastici si trovano tutti là dentro, e questo rende il titolo del film inutile e fuorviante, perché il resto della storia ruota attorno alla caccia a una nuvola di fuliggine e detriti edili.

Newt, passeggiando col suo fare sghembo, si ferma ad ascoltare un comizio dei Secondi Dalemiani, un gruppo di facinorosi che vogliono uccidere tutti i maghi, le streghe, i mimi e i clown. Proprio in quel momento un ornitorinco gli esce dalla borsa e va in banca per tentare la rapina del secolo. Il mago lo insegue, ma usa la bacchetta come Clint Eastwood usa la rivoltella, facendo un casino e mettendo nei guai un babbano che era lì solo per usare il bagno. Quest'ultimo, tale Jacob Kowalski[2] ha la sfortuna di avere una borsa tale e quale a quella di Newt, con l'unica differenza che dentro ci sono le sue mutande da portare in lavanderia. Ovviamente accade l'ovvio: nel trambusto i due si scambiano i bagagli e una vecchietta perde la dentiera. Il mago viene portato in commissariato dalla magasbirra Polpettina "Tina" Goldstein, mentre l'altro torna a casa e, quando apre la borsa per assicurarsi che il suo bucato sia ancora sporco, lascia sfuggire alcuni animali fantastici: una mosca cieca, una talpa russa, un rinoceronte asmatico, un serpente assonante e la capretta che ha fatto "ciao" a Heidi.

La tizia che sbraita contro i maghi è Marilù Barebone, che gestisce anche un orfanotrofio e sfrutta i bambini per distribuire volantini per convincere l'Austria ad arrendersi[citazione necessaria]. Con lei vivono: Credence, un ragazzo dai capelli improbabili; Modesty, una bambina scappata dal villaggio dei dannati; e Misery, una tizia fissata con Stephen King. Credence ha le continue attenzioni di Percival Graves, investimago e capo della Goldstein, che lo esorta continuamente ad andare dal barbiere e ad aiutarlo a trovare l'Obscurus, la misteriosa nuvola di smog e immondizia che sta sconvolgendo la placida cittadina di New York.

Newt scamander

Newt immortalato nel tentativo di acchiappare una mosca su un muro.

Dopo il trambusto causato da Newt, Tina presenta la sua preda a Graves sperando così di ingraziarselo e farsi riammettere tra i ranghi dei magosbirri, dai quali era stata cacciata dopo una triste vicenda tra gli orifizi di un sospettato e la sua bacchetta magica. Graves rimane poco impressionato quando lei, dicendo «Guardi quanti animali fantastici!», gli mostra una borsa piena di intimo maschile usato.[3]

Tina e Newt vanno allora a casa di Kowalski, ma ormai il guaio è fatto e lui è steso a terra e mostra i chiari sintomi di un saluto della capretta che fa "ciao": le gote arrossate. I due maghi allora portano il babbano a casa di lei, dove ad aspettarli trovano sua sorella Queenie, che sa leggere la mente ma non tra le righe. Scatta subito qualcosa tra lei, donna soggetta gli ardori giovanili, e Jacob, uomo soggetto a una crisi d'astinenza. Comunque non scopano, perché è un film per bambini, ma le allusioni sessuali sono fin troppe, a partire dallo strudel di mele. Durante la notte Newt fa entrare Jacob nella sua valigia e, dopo avergli preparato una medicina per non farlo perire dopo immani sofferenze e una mutazione orrenda in capretta, gli mostra tutti i suoi fantastici animali che non ci verrà mai detto come trovarli. Cribbio.

Dopo il tour zoologico, Newt bussa sulla testa del babbano e gli chiede: «Facciamo un pupazzo di neve?». Quello accetta volentieri, non sospettando affatto che il mago lo stia imbrogliando per farsi aiutare ad acchiappare gli animali scappati dalla borsa. Newt infatti non si fa scrupoli ad usare il babbano come esca vivente, mostrando ancora una volta quanto i maghi considerino inferiori gli esseri non magici. In ogni caso, dopo rocamboleschi inseguimenti e sfiorate violenze sessuali, i due riescono ad acchiappare qualche animaletto e ritornano nella borsa per brindare con un Montenegro. Quella tro... trottolina amorosa di Tina ne approfitta per portarli al Ministero dei Maghi, sempre sperando di trarne qualche beneficio, ma ci rimedia solo una condanna a morte per parcheggio in doppia fila. A salvare lei e gli altri due è Queenie, che lustrando qualche pomello riesce a recuperare una cosa e a fare cose coi cosi che allora vabbè, tornano tutti liberi.

Nel frattempo Credence trova un bong sotto il letto di Modesty, e pensa di aver capito la causa dei suo strani atteggiamenti. Proprio in quel momento arriva Marilù e trova il bong sotto la credenza, convincendosi quindi che il ragazzo sia l' Obscurus. Modesty però, è schizofrenica e insiste nel prendersi il merito di tutto e pure qualche frustata, ma ciò non accade perché l' Obscurus esce fuori e Marilù... beh, diciamo che è caduta dalle scale. Credence allora chiama Graves e lo aiuta a trovare la bambina stonata, che nel frattempo s'è andata a nascondere. Quando la trovano, Graves la scuote per le spalle e le chiede: «Sei tu il Barone Birra?», ma lei fa "no no" e allora lui capisce che in realtà è Credence l'Obscurus. Colto alla sprovvista, Credence si trasforma in un... una... beh, una roba senza forma, ché tanto non valeva la pena disegnare un mostro originale.[4] Dicevamo, si trasforma in questa cosa e si mette a fare casino a New York, giusto per non scadere in cliché. Qualcuno chiama gli Acchiappafantasmi, ma forse è ancora presto.

Tina e Newt inseguono Credence tentando di farlo chetare raccontandogli una favoletta, ma Graves lo fa ritornare in sé alla vecchia maniera: con qualche bacchettata. Nel frattempo arriva la cavalleria dal Ministero della Magia, decisa a gettare l'Obscurus nello scarico del cesso. Graves allora lancia una supercazzola magica perché li vuole convincere a lasciarlo vivere per venderlo a una ditta di demolizioni, ma quelli sono maghi americani e preferiscono risolvere il problema con qualche PEW PEW magico e fine della storia.

Epilogo. Graves viene arrestato per schiamazzi e si scopre che aveva la parrucca, i Men in Black sparaflashano tutta la popolazione newyorkese, Jacob perde la memoria ma apre una pasticceria e fa dolci a forma di Obscurus (inutile dire che nessuno li comprerà), Newt torna a Londra per sfuggire alle avance di Tina.

New York viene ricostruita in due minuti, ma tanto dopo pochi anni arriverà King Kong a fare casino.

Personaggi modifica

Newt Scamander

Sciarpa spropositata, cacciavite sonico, borsa più grande all'interno, cieli in fiamme... Non sarà mica il Dottore? Risposta: NO!

  • Twat Salamander, interpretato da Ellen DeGeneres: borsaiolo e contrabbandiere di animali fantastici privo di alcun rispetto per le leggi magiche.
  • Polpettina "Tina" Goldstein, interpretata da Katherine Waterston: magasbirra un po' cessa e con una carriera in discesa a causa dell'uso smodato che fa della punta dei suoi stivali quando interroga qualcuno.
  • Jacob Kowalski, interpretato da Dan Fogler: un babbano messo nel film in base all'assioma "fa ridere perché è panzone".
  • Queenie Goldstein, interpretata da Alison Sudol: sorella oca di Tina, le piace far finta di cucinare e leggere menti e zigomi.
  • Credence Barebone, interpretato da Ezra Miller: vittima della scodella.
  • Marilù Barebone, interpretata da Samantha Morton: leader del gruppo estremista noto come I Secondi Dalemiani, aspira al Senato.
  • Percival Graves, interpretato da Colin Farrell, che a sua volta è magistralmente interpretato da Johnny Depp: si capiva già dalla prima scena che era cattivo.

Curiosità modifica

  • Durante una sbornia J.K. Rowling ha denunciato i produttori del film per plagio della sua altra opera, Harry Potter.
  • Il film ha vinto un Premio Oscar per la miglior colonna sonora composta scaricando MP3 da YouTube.
  • Ad un certo punto, nell'ammasso che forma l'Obscurus, si può notare il viso del principale antagonista della serie di Harry Potter: Sauron.
  • Alcuni fan pensano che Jacob Kowalski sia l'antenato dei Dursley, perché è ciccione e appassionato di torte. (Il 10% della popolazione!)
  • L'Obscurus è stato paragonato ai Dissennatori, al Mostro dell'Id del "Pianeta proibito", ai familiari di "Madoka Magica" e ad altre emanazioni corporee semisenzienti.[5]
  • Barebone in inglese significa nudo.[6] Questo cognome non è stato tradotto.
Del resto, in inglese i nomi sono tutti ridicoli: Newt significa tritone (diciamo che è una specie di salamandra) e quindi Newt Scamander si tradurrebbe Scamandro Salamandro,[7] e comunque Scamander suona in inglese come salamander e siam daccapo; Goldstein è qualcosa come Sassodoro, e Queenie suona come Queer;[8] Credence Barebone si traduce come Credenza Essenziale, Marilù Barebone è Marilù Essenziale; Percival Graves è Persivale Tombale. Non dimentichiamoci di Modestia e Miseria (Essenziale).
  • Newt Scamander non è il Dottore, ma incontrando un Dalek[9] rischia di prendere un sacco di legnate, se continua ad andare in giro con quella sciarpa, con quella bacchetta così identica a un cacciavite sonico e con quella borsa dimensionalmente trascendente[10].

Sequel modifica

La Warner Bros. ha annunciato che Animali fantastici e come trovarli sarà seguito da altri tre film:

  • Animali orrendi e come ammazzarli
  • Animali attraenti e come scoparli
  • Animali succulenti e come mangiarli con un cameo di Bear Grylls

Voci correlate modifica

Note modifica

  1. ^ Nella parte dello snaso.
  2. ^ Perché c'è un Kowalski ogni cento metri negli USA.
  3. ^ Questo succede spesso nella realtà.
  4. ^ Ché almeno Gen Urobochi i compiti li aveva fatti per le streghe.
  5. ^ Scommetto che c'è un episodio di South Park su quest'idea!
  6. ^ Fonte: Il dizionario di inglese del Corriere della Sera.
  7. ^ Cfr. Coliandro e Scafandro.
  8. ^ Rabbrividiamo.
  9. ^ O un Cyberman. O un Sontaran. O uno Zygone. O Sutekh. O la Regina Elisabetta I.
  10. ^ Si veda anche questo video, dove Mister Scamander decide di chiedere aiuto a un vero esperto di bestie fantastiche, ma le sue descrizioni sono così vaghe che ottiene un migliaio di risposte differenti, finché il vero Dottore, scazzato, non gli riattacca il telefono in faccia.