Alpini

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Bacco piccolo beone.jpg
ARTICOLO AD ALTA GRADAZIONE ALCOOLICA

La lettura è consentita solo dopo l'esibizione di un documento di riconoscimento attestante la maggiore età.
Evitare di mettersi alla guida subito dopo la lettura. Può indurre sonnolenza, vomito e delirio violento.
Leggi responsabilmente


Bassorilievo alpini persiani.jpg

Bassorilievo raffigurante alpini in parata, VI Secolo a.C.

Gli alpini sono la truppa più padana dell'Esercito Italiano.

[modifica] Storia del corpo

Il Corpo degli Alpini viene fondato nella Padania occidentale a opera di uno sconosciuto Re Sabaudico, con il solo scopo di difendere le cantine reali situate in alta montagna dagli attacchi nemici, specialmente quelli frocesi. Un giorno le cantine reali furono attaccate, e i nostri eroi, pur di non abbandonare le importanti scorte di grappa in mano ai nemici, si scolarono tutte le bottiglie. Per questo furono maledetti dal mago di corte, che li ridusse a essere dipendenti dall'alcol come un normale essere umano è dipendente dall'acqua. Da allora ogni recluta subisce la maledizione la prima volta che indossa il cappello

[modifica] Alpini Famosi

Pop3.jpg

Ecco il supremo generale delle truppe alpine mentre studia il campo di battaglia aiutato dal suo attendente

[modifica] Caratteristiche degli alpini

Di seguito elencheremo le caratteristiche indispensabili per essere un buon alpino

  • Essere un ubriacone, in questo modo la recluta non subisce troppo gli effetti della maledizione
  • Essere padano, qualsiasi alpino del sud non è un vero alpino, ma un poser
  • Saper cantare i cori alpini. Chi non ha una bella voce non sarà MAI un alpino vero.

Solo tre? Si chiederanno in molti. Ebbene sì, non è necessario nient'altro per essere un vero alpino

[modifica] Divisa & Equipaggiamenti

La divisa di ogni alpino è composta di un pezzo solo, il cappello, il resto è lasciato alla fantasia dell'alpino, che può decidere se vestirsi come un boscaiolo bergamasco o come una drug-queen[1]. Il cappello è portatore della maledizione che li rende dipendenti dall'alcol. Malgrado questo piccolo prezzo da pagare, il cappello degli alpini può fare cose incredibili

  • Protegge dalla temperatura esterna: vi siete mai chiesti come facciano delle persone normali a portare un cappellone di ferro il 15 di agosto a mezzogiorno? Ebbene riescono grazie al cappello stesso, senza di esso si scioglierebbero come i comuni mortali
  • Protegge dalle pallottole: il vero alpino non porta nessun giubbotto antiproiettile o elmetto di ferro, a proteggerli basta il campo di forza del cappello.
  • Mimetizzazione perfetta: grazie al cappello possono risultare invisibili in mezzo alla neve anche se per il resto fossero completamente vestiti di rosso
  • Volare: grazie all'aquila presente sul cappello possono volare più veloci di Super Man
  • Ricevere radio e satellitare grazie alla superpotente penna di corvo di cui questo cappello è dotato.

Gli altri equipaggiamenti indispensabili sono: la doppietta da cacciatori, una delle più potenti armi in dotazione al nostro esercito e il barilotto di grappa,nel caso, nel bel mezzo della battaglia il loro tasso di alcolemia scendesse troppo

[modifica] Commemorazioni

Da quando esistono, gli alpini sono soliti radunarsi annualmente secondo un rito pagano, ancora sconosciuto agli etologi e agli enologi. In migliaia accorrono a Bassano (famosa per la vicinanza al Monte Grappa) e setacciano le vie del centro storico alla ricerca del Santo Graal. Bevono per giorni e giorni da qualunque coppa/contenitore/lavabo che contenga liquido di grado alcolico superiore al 99,99%. Solo dopo essere certi che nessuna turca/vaso sia la sacra reliquia cammuffata, decidano per l'abbandonare la città e tornare ai loro bar di periferia. Tale avvenimento viene identificato come Adunata delle Penne Nere, Tracannata delle Anime Nere, La fiera del Gotto. Anche in tale raduno si verificano puntualmente vittime al fronte Bassanese, molti sono i non più giovani alpini che cadono sotto i colpi d'infarto.



[modifica] Guerre combattute

NonNews

NonNotizie contiene diffamazioni e disinformazioni riguardanti Alpini.


  • Guerre di indipendenza: Proteggevano la cantina del palazzo del re di Sardegna
  • Guerra in Libia: non è ancora chiaro come l'artiglieria di montagna possa servire nel bel mezzo del deserto, probabilmente combattevano sulle piramidi[2].
  • Prima guerra mondiale: una delle poche volte durante la quale gli alpini hanno combattuto sulle Alpi
  • Seconda guerra mondiale: Dopo aver visto, durante la guerra in libia, che l'artiglieria da montagna e decisamente più efficace in pianura[citazione necessaria], gli alpini vengono schierati nelle steppe russe. Chissà perché abbiamo perso la guerra. Boh!
  • Guerra intergalattica: Sotto il comando del sommo dittatore generale imperatore Palpatine

[modifica] Note

  1. ^ Il modello boscaiolo bergamasco è quello che va più di moda
  2. ^ Impossibile, lo sappiamo tutti che le piramidi sono in Egitto
Strumenti personali
wikia