Alfa Romeo Busso

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

H2O.jpg
Questo articolo è utile quanto un oroscopo, l'omeopatia o un bezotamminide privo di elettroni di valenza.
Aiutaci a renderlo degno di una pubblicazione su Science, ora!

P.S.: Se vuoi conoscere gli altri stub relativi alla scienza e alla tecnologia, vai qui.

Trova la X.gif

Nel 1968 o giù di lì, l'Alfa Romeo progettò un nuovo motore V6 (ma era solo per far figo, in realtà di cilindri funzionanti ce n'era appena uno) poi soprannominato "il Busso". Il nome deriva da "il Busso del Culo", a sottintendere quale parte del corpo si debba dar via per mantenere i suoi spropositati consumi di benzina: se ben spremuto infatti è in grado di fare ben 2 Km con un litro.

[modifica] Dati tecnici

Tagliaerba tuning.jpg

Il famoso (?) motore Busso montato sul tagliaerba da competizione della scuderia Alfa Romeo

  • Numero cilindri: 6 soffiati in vetro di Boemia, con pistone in pura plastica
  • Corsa: 9.420µM
  • Alesaggio: a seconda dell'umore e della versione, la migliore è sicuramente la GTAm (Gatti Tokyohotelati Arrabbiati molto)
  • Giri al minuto: 15.603, 14.040 il mercoledì, 19.604 durante la sbornia del sabato sera
  • Avviamento: elettrico, manuale o a rutti

[modifica] Il suo utilizzo

Le particolari caratteristiche di questo motore non ne delinearono un grande impiego nell'uso stradale, in altre parole, in strada non serviva a una mazza. Per questo l'Alfa Romeo lo destinò alle competizioni di tagliaerba. È a oggi imbattuto il suo record di 385 chilometri di prato rasato in 4 minuti.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia