Alex Staropoli

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Un tempo ero bellissimo, poi mi lanciai di faccia dal terzo piano perché le fan non guardassero più me, ma Luca Quote rosso2.png

~ Alex Staropoli su Luca Turilli
Quote rosso1.png Archi, flauti, trombe marine, clavicembalo, timpani, viole, violette, petofono, pianoforte, occhi di tritone e un pizzico di sale Quote rosso2.png

~ Alex Staropoli su cosa suonerai in questa canzone

Alex Staropoli, noto al grande pubblico anche come Totò, è un grande commediante, musicista nonché regista e pizzaiolo napoletano. È famoso per gli indimenticabili film in coppia con Peppino e per suonare la tastiera nella band Power Symphonic Hollywood Film Score Blessed Sboron Siamofighisolonoi [...] Metal Repsodi of Faiah. Nonostante la sua immensa popolarità si sa pochissimo di lui, salvo che ha ricevuto il dono della metamorfosi facciale il che rende difficoltoso riconoscerlo. La sua velocità è tale che potrebbe uccidere tutti i draghi arrapati presenti nei loro testi, ancora imprigionati nella mente di Turilli subito dopo essere stati generati dall'ispirazione. E sono TANTI.

  • Dagli amici è chiamato Alessandro Paperopoli
  • Si dice che in media suoni diciassedici note per canzone

[modifica] Vita e opere

Nasce nel 270 d.C. nelle Enchanted Lands, dove passa i primi anni della sua vita a fuggire da dragoni immaginari e vecchi maghi arrapati (questi ultimi, però, reali). All'età di quindici anni trova per caso in una grotta nascosta sulla grigia montagna a mezzanotte una tastiera Bontempi; Da quel giorno decise quale sarebbe sata la missione della sua vita: ammazzare bestie fantastiche a suon di assoli.

Dopo un paio d'anni che vagava per le Terre Incantate incontrò per caso quello che divenne poi il suo compagno inseparabile nella lotta al Male; Luca Turilli, che insegnò ad Alex come comporre canzoni che avrebbero salvato le forze del bene.
Staropoli.jpg

Alex Staropoli saluta i fan in tutto il suo splendore

Dopo un periodo di concerti di scarso successo per le Terre Incantate, finalmente la svolta che tanto aspettavano: l'incontro con il cantante Fabio Cuor di Lione, col quale avrebbero inciso il loro primo album di successo: "L'inizio dell'incredibile fine del mondo dei dragoni tricefali di Gerusdafarsepoliemme", che vendette sei copie (una per ogni membro della band e una comprata dalla madre di Turilli). Dopo questo grande successo vennero i tour mondiali, nei quali Alex conobbe elfi, nani, stregoni e guerrieri delle altre terre, da cui si ispirò poi per i testi delle sue canzoni, che fino ad allora contenevano frasi sconnesse senza senso e parti musicate di ore e ore e ore... cose che non hanno nulla a che fare con la poeticità che Cuor di Lione riuscì a esprime con le nuove composizioni.


Langue in me l'eco infranto al truce sguardo dell'angelo cieco rovina in me l'antica rima nel cuor del cigno ferito e morente

Lamento eroico, Rhapsody

Forte di una band di veri ganzi, uscito da una tournee di 80 giorni in giro per il mondo, Alex sentì il bisogno di sperimentare esperienze nuove; Chiusosi in una cantina fredda e umida, con la sola compagnia delle sue fedeli tastiere e del suo inseparabile amico Babbi l'orsetto, che purtroppo perirà durante il primo assolo a sei tastiere e petofono di trenta minuti.

Tastiera giocattolo.jpg

La prima tastiera di Alex, che conserva ancora gelosamente nella sua villa a Vergate sul Membro.

Dopo due mesi di assoli, riff, melodie e zamponi con crauti, decise che era il momento di mostrare al mondo ciò che la sua mente geniale aveva prodotto: L'album "Il Giocagiuè dell'Arlecchino fatato: La Magica battaglia dei Sette Magici Cavalieri dei 7 Magici Regni con le 6 Magiche Spade perché uno era magico, ma distratto", che gli valse una candidatura per la Walk of fame di Hollywood, un Nobel per la letteratura e l'oscar per la miglior sceneggiatura epica. Fù proprio all'apice del successo che le prime sventure cominciarono a farsi sentire; Alcuni membri della band, Romano Prodi al basso e Babbo Natale alla batteria cominciarono a stufarsi delle continue angherie di Luca Turilli, che li costringeva a vestirsi da gnomi e giocare a trova lo spadone magico e decisero di ritirarsi dal mondo musicale. Questo avvenimento fece cadere il povero Alex in depressione, e a nulla servirono i costumini da fatina che Luca Turilli gli regalò per tirarlo su di morale. Fù in quel periodo di smarrimento e depressione che cominciò la sua dipendenza da Nutella. Dopo un periodo di crisi, durato per tutto il precambriano e buona parte del quaternario, gli apparve in sogno il Mitico RE della verde valle dove volano i draghi, che gli svelò il quarto segreto di Fatima, e cioè come suonare tutte le sue tastiere con una graffetta e un elastico. Dopo quella rivelazione decise di tornare a scrivere canzoni e cacciare bestie leggendarie. Attualmente è felicemente sposato con una ninfa dei boschi, con la quale ha una villa a Vergate sul Membro e un piccolo allevamento di unicorni.

[modifica] Curiosità

  • Prima di gettarsi di faccia dal terzo piano vinse il concorso Miss Padania '97
  • Porta sempre con se una foto di lui e il povero Babbi
  • Ogni volta che suona a un concerto viene preso da una crisi mistica che lo sconvolge talmente da non riuscire più a spiccicare correttamente una parola in inglese per giorni interi
  • Nonostante non sappia dire una parola in inglese, assomiglia al 90% dei professori di inglese.
  • Il naso di Staropoli è così grande che sulla cui punta si può vedere Reinhold Messner.
Strumenti personali
wikia