Alessandro Bergonzoni

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Giorgio Armani
Alessandro Bergonzoni si sente un povero personaggio famoso ignorato.
Modifica la pagina e contribuisci a rafforzare la sua autostima.

P.S.: Se vuoi conoscere gli altri stub relativi alle biografie, vai qui.

AdrianaLima2
Bergonzoni

Alessandro Bergonzoni guarda con fiducia il futuro

Quote rosso1 E poi c'è la violenza con la sua famosa spirale che serve per non generare altra violenza. Quote rosso2
~ Alessandro Bergonzoni
Quote rosso1 Vendo divano letto, riletto e anche un po' sottolineato. Quote rosso2
~ Alessandro Bergonzoni
Quote rosso1 Di questo potrei parlare all'infinito, ma odio Leopardi e tutti i poeti da pelliccia in generale. Quote rosso2
~ Alessandro Bergonzoni sulla poesia
Quote rosso1 "Basta con questa vita, voglio farmi una famiglia" - "Esagerato.. fatti solo la più carina di tutta la famiglia". Quote rosso2
~ Alessandro Bergonzoni in "Consigli di vita vissuta"


Alessandro Bergonzoni, conosciuto anche come Vinnie Paul Abbott (batterista dei Pantegana), ha svolto ogni mestiere umanamente possibile. È stato arrotino, ombrellaio, fruttivendolo, bidello e soprattutto fan di Alan Sorrenti.

Nato nel diciassedicesimo secolo in fondo a sinistra, in una località non precisata della Polinesia intestinale, Alejandro Carlos Ruiz Astigmatico de Cistifellea ha vissuto un'infanzia normale per il suo luogo di nascita, tra tigri albine, cappelli alpini e caramelle Alpenliebe. Nato da madrelingua e padre ignoto, figlio di seconde nozze, di terzo letto ma di primo pelo, Alejandro comincia a sviluppare la sua abilità funambolico-linguistica fin da giovane. Lo si poteva vedere spesso nella biblioteca della sua presunta città natale, San Juan Redondo de Vattelappesca (poi spostatasi in Italia e rinominata Bologna), intento a sfogliare i fumetti di Dylan Dog e a ridere a crepapelle leggendo le battute di Groucho.

Due sono gli episodi che hanno fatto notare maggiormente il talento di questo bambino prodigio.
Il primo fu quello della sua prima battuta: mentre passeggiava per strada, vide un uomo di statura molto bassa con una bottiglia in mano; al che, entusiasta, Alejandro esclamò: "TAPPO!"
Il secondo risale al suo primo viaggio all'estero, nella Gallia Cisalpina, alla tenera età di settieci anni. Mentre alloggiava all'Albergo Nzoni (da cui avrebbe successivamente preso il cognome) cominciò a scrivere una serie di battute, dopodiché cominciò a lavorare su una teoria apocalittica, dalla quale risultò che furono delle scimmie ubriache da record a istituire il Guinness dei Primati. Questa rivelazione lo colpì come una martellata nelle parti basse e, quando la rivelò a sua madre, quest'ultima, con un'espressione tipica del dialetto maccheronico della Kamchatka orientale, esclamò la fatidica frase "Machemminchiadici?". In quel momento, Alejandro si trasformò in Alessandro Bergonzoni e capì che il suo destino era quello di diventare attore e scrittore di teatro.

[modifica] Curiosità

Icona scopa
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse ti incuriosisce sapere com'è dormire coi pesci?

Strumenti personali