Age of Empires

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...


Pacman nella realtà
PACMAN!

Questa pagina sta per essere mangiata da PACMAN.
Se non vuoi leggerla dal suo intestino fallo subito prima che PACMAN venga sciolto nell'acido!

Pacman 3
Pacman 2
Battaglia

Una verosimile battaglia in Age of Empires.

Quote rosso1 Un intero gioco dedicato alla brutale distruzione dei tuoi avversari per far sorgere il tuo incontrastabile impero sulle ceneri della loro civiltà! Quote rosso2
Quote rosso1 How do you turn this on How do you turn this on How do you turn this on How do you turn this on How do you turn this on How do you turn this on How do you turn this on! Quote rosso2
~ Giocatore1 mentre sta creando un esercito di automobili d'epoca armate di mitra

Age of Empires (per chi ha fretta AoE) è un videogioco di guerra ideato dal Pentagono e dalla Microsoft per simulare le invasioni dell'Iraq e dell'Afghanistan.

Scopo del gioco è prendere il controllo di una popolazione e farla progredire dall'età dell'ignoranza, quando cioè gli uomini si mangiavano le caccole del proprio naso e le donne non conoscevano la ceretta, fino alle età più progredite, quando cioè venivano fatti i sacrifici umani o le streghe venivano bruciate sul rogo[1]. Il passo successivo è conquistare il mondo.

Per raggiungere i tuoi obiettivi devi costruire una solida economia basata sullo sfruttamento della popolazione, mandando uomini, donne e bambini a lavorare nei campi e nelle miniere per 24 ore al giorno. Successivamente dovrai crearti un esercito con cui potrai saccheggiare i villaggi nemici, violare i loro luoghi di culto e le loro donne.

Mediamente una partita a Age of Empires può durare dalle 15 alle 150 ore, consecutive; questo perché nel gioco non c'è la possibilità di salvare, non perché la funzione non sia implementata, ma perché il gioco dà assuefazione e non è possibile fermarsi prima che la partita sia terminata.

Esistono diverse versioni di AoE.

The Settlers

La famosa copertina di Age of Empires.

[modifica] Age of Empires

Ageofempire

Uno degli errori storici: le catapulte lanciano mucche.

Va dall'età della pietra ad Alessandro Magno, passando per Hitler. Puoi scegliere tra numerosi popoli, come: Greci, Egizi, Ittiti, Babilonesi, Fenici, Americani. Nell'espansione sono disponibili anche marziani e Puffi.

Piccoli difetti del gioco:

  • I Fenici non hanno le navi.
  • Non esistono le donne.
  • Puoi sì costruire possenti mura schiavizzando i tuoi sudditi nella raccolta delle pietre, salvo poi scoprire che i cancelli per completare la cinta... non sono previsti tra gli edifici.
  • Gli uomini sono più alti degli edifici.
  • Due catapulte sono sufficienti per conquistare il mondo.
  • Se ti attaccano con due catapulte, o tre balestre, hai perso.
  • Le catapulte possono essere guarite come un essere umano, e si muovono senza che nessuno le spinga: sono vive!
  • Gli uomini a piedi sono più veloci degli uomini a cavallo.
  • I soldati attaccano quando cazzo gli pare; a volte per inseguire un nemico spariscono e li ritrovi in culo al mondo.
  • Gli elefanti sono immortali, a meno che non gli fai una purga.
  • I sacerdoti sono in preda all'epilessia e curano i soldati con delle supercazzole.
  • Gli uomini fanno versi osceni.
  • Gli arcieri sono armati di balestra.
  • Le mura possono essere distrutte a colpi di spada.
  • La Jihad è nata nell'età antica. E possono svilupparla anche i Romani.
  • I soldati non possono entrare negli edifici avversari e neanche nei propri.
  • I costruttori martellano sempre nello stesso punto e intanto intorno, come per magia, si crea l'edificio.
  • Gli omini non mangiano, non bevono, non cagano, non dormono e non si riproducono, lavorano e basta.
  • Non ci sono né la notte né gli agenti atmosferici.
  • L'IA è pietosa da far schifo, talmente inetta che farà eserciti basati su due unità o al massimo tre. Per esempio l'IA dei greci farà tre opliti, quella degli Yamato tre arcieri a cavallo, mentre i Micenei schiereranno un arciere appiedato e una balista di plastica.
  • Gli edifici danneggiati prendono sempre fuoco. Anche se presi a sputazzi.
  • A meno che non siano uccisi in battaglia, gli omini non invecchiano: sono immortali! Idem per gli edifici: col passare del tempo rimangono uguali a quando li hai costruiti.
  • E, se non ripari un edificio danneggiato, esso continuerà ad andare a fuoco, ma avrà sempre un livello di salute costante.
  • In una nave da trasporto possono entrare comodamente 10 giganteschi e pesantissimi elefanti da guerra, 11 leggerissimi arcieri no.


Il primo capitolo è stato arricchito con un'espansione su Roma: spendendo altri 450 euro si ottengono nuovi popoli, come Romani, Cartaginesi e Rettiliani, nonché nuove unità come il discobolo gay e il pedalò da guerra.

[modifica] Age of Empires II

Cavaliere

Guida i templari contro gli aztechi.

Va dalle invasioni barbariche fino alla scoperta del caccolabio ad acqua. Comprende anche un'ulteriore espansione con altre specie inutili come i Maori e i Vietnamiti. Oltre ai miglioramenti apportati all'impianto del gioco, questo capitolo va segnalato anche per la verosimiglianza degli eventi storici narrati:

  • Gengis Khan conquista l'Italia e si fa eleggere Papa dopo aver trucidato Carlo Magno.
  • Montezuma caccia gli spagnoli dalle Americhe e governa tuttora sul Messico.
  • Il filosofo Giovanni D'Arco libera la Francia dai Turchi.
  • La polvere da sparo è sempre esistita.
  • Federico II non è mai esistito.
  • I coreani sono sempre stati una potenza mondiale.
  • Foraggia l'integralismo combattendo i Saraceni, massacrando i cinesi e trucidando i Maya.
  • Aiuta El Cid Campeador a liberare la Spagna dagli extracomunitari mori.
  • Guida il popolo groenlandese a sottomettere la Nuova Zelanda.
  • Aiuta la Polonia ad invadere l'India.
  • Guida William Wallace nella sua invasione dell'Inghilterra.
  • Guida Erik il Rosso contro i predoni del guado scozzesi in America.
  • Aiuta Gengis Khan a conquistare la Cina per ordine della Guardia di Finanza.
  • Aiuta Gengis Khan a conquistare Samarcanda per rifornirsi di tappeti persiani.
  • Aiuta Gengis Khan a conquistare la Russia, la Boemia e l'Ungheria (peccato che queste tre civiltà non ci siano nel gioco e quindi siano sostituite da Mongoli, Ostrogoti e Teutoni)
  • In un gioco dedicato al Medioevo, un'intera campagna è basata sulle avventure di Attila, e l'Impero Romano d'Occidente è interpretato dai Bizantini. Massì, Bisanzio, Roma, cosa vuoi che cambi.
  • Guida Umberto Bossi alla liberazione dei popoli Alpino-Padani e all'annientamento della Terronia.

Piccoli difetti del gioco:

  • Gli imam arabi, i bonzi cinesi e i monaci inglesi vestono allo stesso modo.
  • I contadini lavorano a torso nudo anche quando devono tagliare la legna nel pieno della tundra gelata.
  • Anche qui puoi abbattere le mura a colpi di spada.
  • Le mura di pietra, se colpite con frecce o spade, prendono fuoco. Lo strano fenomeno, noto come autocombustione della pietra, è tuttora oggetto di studio nelle università di tutto il mondo.
  • I cancelli finalmente esistono, ma prendono fuoco pure loro.
  • Anche se dopo parecchio tempo, un omino può abbattere qualsiasi edificio con un coltellino, il tutto colpendo sempre nello stesso punto.
  • Fino al 98% del lavoro di costruzione, un edificio è ancora limitato alle fondamenta: è l'ultima martellata che lo innalza dal nulla.
  • Scrivendo "how do you turn this on" compaiono micidiali macchinine che sono in grado di uccidere ogni forma vivente del gioco; tutti possono possederne più di una in qualunque era storica ti trovi. I ricercatori Oral-B hanno capito che ciò può avvenire grazie alla grande presenza di antimateria nel Medioevo.
  • Un soldato ferito a morte cammina velocemente come gli altri, e continuerà a caricare a testa bassa.
  • Anche qui gli omini non mangiano, non bevono, non cagano, non dormono e non si riproducono[2]. E questo è un mistero costante di tutti i giochi di strategia.
  • Le donne spaccano pietre in miniera e abbattono alberi come gli uomini.
  • Anche qui non c'è la notte nè gli agenti atmosferici.
  • I lupi attaccano gli uomini, ma non le pecore (il sogno di ogni ecoterrorista).
  • I pesci non si riproducono: se pescate in un lago, lo renderete disabitato nel giro di mezz'ora. In compenso, potete costruire le trappole per pesci, in grado di generarne dal nulla.
  • La diplomazia è un'opinione; infatti se ti allei con un tuo ex-nemico, questi continuerà comunque a scannarsi con i tuoi alleati.
  • Le trattative di resa non esistono: anche se nelle fila nemiche rimane un solo soldato zoppo, cieco e monco in vita non hai ancora sconfitto l'avversario. E per riuscirci dovrai andarlo a cercare per tutta la mappa.
  • Serve più legname per creare un carro commerciale che per una barca da pesca.
  • Non importa di quanti soldati disponi, se li mandi ad attaccare un'altra città i monaci nemici ne convertiranno la metà, facendoti incazzare non poco.
  • I cadaveri impiegano pochi secondi per diventare scheletri.
  • I Goti non sanno cosa siano le mura in pietra, ma possono costruire il Mausoleo di Teodorico... che è appunto di pietra.
  • Nelle Campagne le città nemiche crescono a ritmi vertiginosi e hanno desinfiniti abitanti che in un minuto finiscono le risorse mondiali, creano un'espansione urbana incontrollata e verso la fine della partita si trovano decine di cittadini immobili per il tasso di disoccupazione divenuto oramai troppo alto.
  • I Bizantini hanno le moschee!
  • Dopo alcuni minuti, i giocatori controllati dal computer iniziano a costruire aree minerarie dappertutto.
  • Non è possibile costruire strade (tranne in Campagna, dove ve le troverete già fatte); anche se costruirete insediamenti con 400 case e 20 castelli i vostri sudditi continueranno a camminare sull'erba e sul fango.
  • Stando al conteggio del computer, un anno nel gioco equivale a 5 secondi reali. Significa che per costruire una casa ci vogliono circa 20 anni, per raccogliere cibo da una pecora anche 30.
  • I Maya e gli Aztechi non sono dotati di polvere da sparo. Possono comunque creare tranquillamente i Petardi (sì, insomma, i Kamikaze con l'esplosivo addosso).
  • Il gioco presenta una stranissima scelta delle civiltà: infatti sono presenti i Persiani (civiltà che ha vissuto sì e no un secolo nel Medioevo), gli Ostrogoti (come sopra) e persino gli Unni (sono scomparsi ancor prima dei Romani!). Sono invece stati omessi i Russi, i Polacchi, i Cumani, i Boemi, i Milanesi, i Lituani, gli Ungari, i Veneziani e altre n-mila civiltà di rilievo. Questo significa solo una cosa: il gioco è sviluppato da bimbiminkia per i bimbiminkia.
  • Non importa dove un'unità si nasconda. Che sia dietro una muraglia o dietro un castello, gli arcieri riusciranno sempre e comunque a colpirla, attraversandoli come se non esistessero.

[modifica] Unità

  • Fanteria: si inizia con le milizie, dei militari vestiti come Fred Flintstone e del tutto inutili dato che bastano due abitanti del villaggio neanche particolarmente svegli per farli fuori.
    • Progredendo all'età feudale abbiamo la fanteria scelta, che grazie a questa distinzione può anche permettersi un vestito. Non si capisce fra chi è scelta dato che sono tutti uguali.
    • All'età dei castelli c'è una grande innovazione, cioè si dotano i fanti di una spada più lunga.
    • La successiva evoluzione è il guerriero con spadone a 2 mani, nel vederli camminare si capisce che quella spada peserà circa 40 chili.
    • In ultimo abbiamo il Campione, cioè un guerriero con l'armatura attillata di rara potenza. Ma se il computer è furbo, vi asfalterà la città prima che riusciate ad arruolarli.
  • Picchieri: quando sono lancieri sono più deboli degli abitanti civili, ma miracolosamente abbattono senza problemi gli elefanti persiani, che normalmente non si riescono a fermare nemmeno con le cannonate. Un mistero degno di una puntata di Voyager.
  • Arcieri: per produrli non c'è bisogno di cibo, basterà infatti un po' di legno per sfamarli. Di solito hanno un'accuratezza del 10%, che può salire al 100% se ricercate l'apposita tecnologia, ma se questa non è disponibile per la vostra civiltà potete anche evitare di costruire l'edificio per reclutarli.
  • Fanteria leggera: unità mai usata da nessuno, consistente in uno sventurato armato di stuzzicadenti con cui infastidisce il nemico mentre si riposa dopo aver trucidato il tuo esercito. Secondo il manuale dovrebbe essere buona contro gli arcieri, peccato che contro gli arcieri ci sia già la cavalleria.
    • Fanteria leggera d'élite: L'evoluzione della precedente, altrettanto inutile. Solo il fatto che continui a chiamarsi leggera dice tutto.
  • Cavaliere Teutonico: cavaliere appiedato, è potentissimo ma si porta dietro una corazza di una tonnellata che gli dà l'agilità di un bradipo zoppo. Se incontra un arciere, per lui è finita in quanto nel tempo che impiegherà a raggiungerlo riceverà circa 200 frecce.
  • Arciere con Arco Lungo: arciere dalla gittata lunghissima, è un grande infame che ti costringe a dover mandare qualche cavaliere a tagliarlo in sei pezzi e servirlo in umido, sempre che non decida di ritirarsi nella foresta prima che colmiate il chilometro di distanza per raggiungerlo.
  • Berserker: altro non è che Obelix uscito dal grande schermo e rifugiatosi in un videogioco più o meno serio. Recupera energie da solo ma alla velocità di una lumaca con le emorroidi.
  • Predone del Guado: soldato a torso nudo munito di tatuaggi esoterici e scudo di legno. È più veloce dei cavalli e con il suo fetore tiene a distanza qualsiasi unità di fanteria.
  • Carro da guerra: la temutissima unità da guerra dei coreani, con quasi 200 punti vita, dotata di alzacristalli elettrici, airbag ed aria condizionata eppure assolutamente inutile: spara dardi che probabilmente sono di polistirolo, visto che ce ne vogliono 5000 per abbattere un contadino. Ovviamente un'unità da combattimento così assurda non è mai esistita nella realtà, ma non ditelo alla Microsoft.
  • Paladino: una fortissima unità di cavalleria che indossa 3 scopini Swiffer sull'elmo. In sessantadieci anni di gioco il computer non li ha mai creati perché preferiva concentrarsi sulla temibile Fanteria leggera d'élite.
  • Onagro e Mangano: una temibile macchina da guerra (che per magia si muove da sola) che lancia palle infuocate capaci di distruggere un esercito in mezzo minuto. Peccato che appena un nemico è nella visuale di gioco essa si metta a lanciare proiettili sulle TUE unità decimando in pochi secondi il TUO battaglione, facendoti perdere la battaglia e buttando nel cesso le risorse che hai usato per creare qualche unità dopo ore di gioco.
  • Balestra: un'unità che lancia grandi dardi che sono utili solo a fare la barba agli avversari. Risulta tuttavia un'arma estremamente utile contro i tacchini.
  • Trabucchi: micidiali armi d'assedio, ottime contro i castelli, peccato che debbano smontarsi e rimontarsi per far fuoco o muoversi; contro la fanteria e la cavalleria sono spacciate, e finiscono per prenderle persino dalle scarsissime unità di Fanteria leggera d'élite.
  • Esploratore a cavallo: un soldato, un perché. È così pippa che il suo attacco è persino più scarso di quello dell'abitante del villaggio. Normalmente la sua vita dura dai 5 ai 10 secondi, a seconda di quanto è ampia la mappa e di quanto ci mette a finire vicino al centro città nemico, che lo seppellirà sotto una nube di frecce.
  • Guerriero Aquila: è il corrispettivo amerindo dell'esploratore a cavallo/cavalleria leggera. Ma se l'esploratore a cavallo era estremamente inutile come soldato, almeno aveva un pregio: andava a cavallo, ed era rapido; invece questo è a piedi, e quindi è molto più lento oltre che vestito come un tacchino[3]. È anche vero che ha un attacco un po' più alto dell'esploratore a cavallo.
  • Tarkan: fra le unità più di merda dell'intero gioco. Consiste in un predone obeso a cavallo, che come arma usa una torcia (!). Non male contro le strutture, questo cavaliere fa talmente cagare in combattimento che le prende anche dai cervi.
  • Cannoniere: un soldato munito di fucile (si dice sia potente da distanza ravvicinata). Lancia proiettili che non colpiscono mai il nemico perché anche una pecora è più veloce delle pallottole che spara. Ha una vita più corta di quella di un moscerino e colpisce il nemico solo se è a 1 centimetro di distanza
  • Petardo: questa curiosa unità, dal nome che evoca festività e spettacoli pirotecnici, si carica di polvere da sparo per eseguire un attacco esplosivo suicida. Non si capisce cosa c'entri col Medioevo. Notare che presi singolarmente non riescono ad uccidere neanche un abitante del villaggio. Probabilmente si fanno saltare coi miniciccioli.
  • Catafratto: detto anche Catarro, è l'unità speciale dei Bizantini. Consiste in un nerboruto cavaliere armato di spada col pregio di essere immune ai cammelli anti-cavalleria. L'effetto è di generare sonore bestemmie in chi non sa come abbatterlo, visto che è resistente anche alle frecce. Ma non abbiate paura, basta un lanciere.
  • Elefante da guerra: la versione troppo cresciuta di Dumbo. Ha tantissima vita e fa malissimo a tutti, inoltre è dotato di strani poteri: può andare in guerra anche senza l'ausilio di un fantino e può causare danni a 5 unità anche se ne colpisce solo una. Tranquilli, anche qui basta un lanciere.
  • Mangudai: arciere a cavallo dei Mongoli, l'unica differenza con l'originale è il colore della sella. Ha difficoltà ad ammazzare due contadini ma, inspiegabilmente, è devastante contro baliste e catapulte. Anche contro questo basta un lanciere, ammesso che riusciate ad avvicinarlo.
  • Samurai: demente vestito di bambù capace solo di urlare "isok!" e "osem usok". Quando combatte riesce a ruotare la spada di 180 gradi nonostante mantenga le braccia rigide. Stavolta un lanciere non basta.
  • Prete: fedelmente ispirato al bieco catechista della vostra infanzia. Scartavetrerà talmente tanto i maroni ai nemici con sermoni sulla peccaminosità del preservativo che questi si convertiranno al cattolicesimo cellino. Il prete può anche curare a distanza, senza contatto fisico, evidentemente è un buon pranoterapeuta.
  • Missionario: altro non è che un prete a cavallo di un somarello zoppo, forse è nato dalla clonazione di Frate Tuck; pare che i nemici non comprendano la sua lingua, infatti ce ne vogliono tre per convertire una milizia. Ha le stesse probabilità di sopravvivenza di un diabetico che mangia una sachertorte.

[modifica] Age of Empires III

Caesar iii

La terza e ultima versione.

Questa è la versione più recente di Age of Empires. Va dalla scoperta dello scolapasta fino alle grandi rivoluzioni del '700. In AoE III puoi guidare le grandi potenze coloniali allo sterminio di popoli inermi. I tuoi stupidi avversari faranno uso di qualunque arma per ucciderti, tra cui messaggi subliminali e potenti forconi da guerra, seminando terrore tra i tuoi soldati. Sono note due espansioni: nella prima affronterai l'impervia sfida di sbarcare in America e attaccare, depredare, trucidare e straziare gli invincibili nativi che non conoscono nemmeno la ruota. Questo almeno finché Albert Einstein non concederà agli indigeni la formula della bomba atomica giusto per aumentare la difficoltà del gioco. La seconda espansione si svolge invece in estremo oriente. Potrai combattere epiche battaglie dove a un cenno del loro signore dei samurai minorati mentalmente si fanno infilzare dai nemici senza batter ciglio. Oppure potrai guidare i cinesi a far spappolare le loro copiose armate sotto le possenti zampe dei permalosi elefanti indiani.

[modifica] Consigli di Gioco

  • È inutile continuare a provarci, non basta un solo colpo di cannone da campo per uccidere un colono nemico.
  • Anche il tuo Eroe, anche se armato di fucile a canne mozze, dovrà sparare per mezz'ora prima di riuscire a uccidere da solo un colono nemico disarmato. Fattene una ragione.
  • Insomma, il Colono è l'unità di gioco più potente di tutta la saga.
  • Sarà anche l'unità di gioco più potente di tutta la saga, ma, per uccidere un mamelucco egiziano, servono 725 fucilate di un contadino, quando basterebbero 290 pugni di un sacerdote.
  • Per uccidere un mamelucco sono necessari 15 colpi di cannone, 250 fucilate di uno strelizzo o 37 colpi di picche.
  • È impossibile uccidere un essere umano con mortai o obici, per quanti essi siano.
  • Qui non puoi più abbattere le mura con le spade, ma qualunque unità, dotata di spada o armi da fuoco, è dotata sempre di un numero di torce incendiarie sufficienti a far collassare tutti gli edifici nemici. Per la prima volta nella storia della saga, gli edifici colpiti non prendono fuoco... neanche se li si attacca usando il fuoco.
  • Anche un colono dispone di queste torce. Dove le vadano a prendere è tuttora un mistero.
  • Anche quando i coloni avranno a disposizione cani da caccia e seghe circolari, continueranno a cacciare da soli e a usare le accette.
  • Un grosso vantaggio per la tua civiltà consiste, oltre che nell'investire in coloni disarmati d'assalto, anche nell'ottenere le spie, che ti permettono di vedere tutta la mappa e gli spostamenti dell'avversario. Le spie le puoi comprare, ma costano in media almeno il doppio del tuo patrimonio complessivo. Oppure puoi digitare sulla finestra di gioco: invio+X marks the spot+invio e ottenere lo stesso risultato gratis. Scegli tu.
  • È vero che il gendarme francese (unità di cavalleria d'assalto) è il cavallo più forte di tutto il gioco. Ma non ci è dato sapere perché un fottutissimo samurai giapponese, lui con la sua fottuta spada, te ne può sbaragliare tre senza che tu riesca a farlo fuori.
  • Ci vuole più tempo ad addestrare un moschettiere che a costruire una fabbrica.
  • I moschettieri, fucilieri dotati di baionetta, sono efficaci nel combattimento corpo a corpo contro i cavalli proprio grazie a quest'ultima. Ma si ostineranno a colpirli con il calcio del loro fucile.
  • Digitando tuck tuck tuck è possibile richiamare dal nulla un Monster Truck che distrugge edifici ed elimina Trentordici unità senza neanche toccarle.
  • Digitando Where's That Axe? invece, è possibile evocare un gigantesco busto di Washington che uccide qualunque unità con la sua mole e distrugge ogni edificio sputando fuoco (ma che si erano fumati gli autori?).
  • Le due unità appena citate hanno anche un numero infinito di punti salute. Meno male che i nemici non le possono usare.
  • Digitando Ya gotta make do with what ya got si ottiene una bombarda che spara castori. Infligge millanta danni per colpo ma, a differenza delle altre due unità ottenute con i cheat, questa è straziantemente lenta e ha soltanto 500 punti salute. Pertanto nessuno la usa.
  • Nonostante ci siano navi con sessantanove cannoni per lato, basterà qualche colpo di colubrina per affondarle, senza che i primi riescano a far gravi danni ad un singolo pezzo d'artiglieria.
  • Il tuo eroe iniziale (o esploratore) può abbattere un orso grizzly di 5 metri con la rabbia in un solo colpo, ma non riuscirà ad uccidere un contadino nemmeno con 20 fucilate.
  • Il tuo eroe iniziale è immortale, infatti se prende delle botte pesanti non morirà ma si accascerà a terra imprecando Gesù Cristo e urlando di dolore, fino a che il pirla di turno non si reca lì a recuperarlo. Basta pagare 100 pezzi d'oro al nemico per salvarlo, quindi in AoE III l'oro è terapeutico. Altra ipotesi assai accreditata è che il suddetto eroe funzioni a pile ricaricabili.
  • L'eroe iniziale per gli europei è un soldato con fucile, per gli indiani d'America un capo indiano armato di una grossa padella e per gli indiani due karateki obesi a cavallo di elefanti nani.
  • È più resistente un fuciliere di un cannone da campo.
  • Un colono uccide molto più in fretta gli avversari colpendoli col fucile che sparando loro.
  • I granatieri sono unità che lanciano potentissime granate. Peccato che ci vogliano circa millemila granate per uccidere un moschettiere nemico.
  • Gli indiani si nutrono e si arruolano con del sano legname.
  • Gli olandesi si arruolano e si nutrono grazie all'oro delle banche svizzere.
  • L'espansione che permette l'uso di Irochesi, Apache e altre inutilissime fazioni amerinde è fenomenale. Spendendo la modica cifra di 13123124 euro potrai avere il brivido di condurre un gruppo di pelatoni in mutande armati di arco, mattarello, padella e in rarissimi casi canoe, contro cannoni, fucilieri e bombe atomiche.
  • Nella modalità online è impossibile vincere poiché ci sarà sempre uno svizzero nerd più forte di te nella squadra avversaria pronto ad attaccarti con le sue millemila unità di strelizzi de 'sta ceppa.
  • Gli strelizzi, però, sono l'unità più scarsa del gioco. Peccato che si reclutino 10 alla volta.
  • In epoca coloniale le città vengono ancora difese con le mura. E i muri si trasformano da soli in cancelli. Però scopri la funzione solo per caso, dopo aver bestemmiato ore cercando di trovare un modo con cui chiudere lo stesso la cinta di mura.
  • Gli edifici vivono di vita propria e si riparano da soli.
  • Prima di poter ottenere dalla città madre un fottuto chirurgo, i coloni si devono fare curare dai monaci o dall'eroe/esploratore.
  • Tutti i coloni spaccano miniere, costruiscono interi edifici da soli, coltivano campi e ricavano risorse 24 ore al giorno senza la minima lamentela. Anche in epoca industriale, dove evidentemente la parola sindacato non esiste sul vocabolario.
  • Fortezze e torri come lavoro part time possono fare anche da scalo merci e ricevere gli aiuti dalla città madre.
  • Proiettili e palle di cannone di ogni sorta possono tranquillamente passare in mezzo alle mura.
  • Le balene e le piantagioni notoriamente producono direttamente oro.
  • Le case inglesi generano dal nulla un abitante.
  • Per un errore di quelli della Microsoft i russi non possono vincere in Deathmatch.
  • Poiché su una rotta commerciale non è possibile costruire mura, i nemici la sfrutteranno come entrata della fortezza: tanto possono benissimo passare attraverso il treno come se nulla fosse.
  • Elefanti, cavalli, cammelli e cannoni vivono tutti all'interno delle case.
  • Per addestrare un colono servono 100 unità di cibo, circa l'equivalente nel gioco di un vasetto di mirtilli trovato come tesoro.
  • Tutto, anche nell'età imperiale, si costruisce con il legno; anche le mura di pietra.
  • Il cavaliere muore sempre insieme con il suo cavallo; analogamente, il pezzo di artiglieria viene sempre distrutto mentre l'artigliere muore.
  • Tutto il bestiame tende ad ingrassare di natura: dopo mezz'ora si avranno pecore e mucche alquanto obese.
  • Gli animali, come i coccodrilli, possono letteralmente distruggere parti di edifici.
  • Gli abitanti giapponesi vanno avanti soltanto a ciliegie.
  • Non è possibile ordinare a un artigliere di far fuoco con il proprio cannone sugli alberi presenti nel territorio avversario per danneggiare l'economia nemica.
  • I chirurghi curano con la forza del pensiero.

[modifica] Le civiltà

[modifica] Spagna

Civiltà del gioco base assolutamente inutile, tanto che sembra rimasta al precedente capitolo visto che ha a disposizione soldati con spada, lancia, arco e tante belle cose che verranno facilmente arate dai fucili (cosa a cui sembrano tenere moltissimo, visto che sono gli unici ad avere l'upgrade per picchieri e spadaccini nell'era industriale e imperiale). Usata dall'IA, le sarà facile vincere tanto quanto schiacciare una formica.

[modifica] Russia

L'equivalente degli Zerg di Starcraft. Addestrano miliardi di soldati, tutti rigorosamente con 2 punti di vita e -30 di attacco. Particolarmente rilevanti gli strellizzi, da considerare talmente potenti che vengono prodotti in batterie da 10 alla volta e sono forti quanto un moschettiere.

[modifica] Francia

Ovviamente c'è Napoleone, che si fa beffe di voi insultandovi e raccontando di come abbia vinto questa battaglia qua e quella battaglia là. In realtà l'IA crea soltanto un po' di cavalleria, qualche moschettiere e se vi va di sfiga un cannone. Per perdere dovete proprio impegnarvi.

[modifica] Inghilterra

La grassa snob (e rompicoglioni) Regina Elisabetta vi spaccherà incessantemente gli zebedei con i suoi arcieri con arco lungo, proprio come faceva nel capitolo precedente. Se la lasciate fare sfornerà un buon numero di soldati armati di moschetto e perfino cannoni, è quindi consigliato di distruggere la sua economia fin da subito con un drappello di soldati a caso. Se ha la luna storta, fa anche delle navi.

[modifica] Ottomani

Stanno sul cazzo a tutti perché qualche benpensante di sinistra ha deciso di aiutare i poveri immigrati turchi dandogli la Bombarda Grande, un cannone inventato accidentalmente che si rivela il più potente del gioco e costa poco più di un falconetto. Benchè tutte le unità dei turchi facciano pena, se vi ritroverete contro 3 delle loro bombarde potete anche chiudere il gioco con astio. E no, neanche un colpo di questa bombarda uccide all'istante un abitante del villaggio-aka-colono.

[modifica] Cavalieri Di Malta

Presenti solo nella campagna del gioco base. Hanno le unità spagnole più dei lanciatori di cerchi infuocati praticamente magici che fanno esplodere i cannoni. Nella campagna dovete andare in America per impedire ai turchi di rubare la fonte dell'eterna giovinezza trovata su una mappa in alcune rovine sotterranee, scoprendo che alla fine i turchi sono i buoni e che il gran maestro è uno stronzo.

[modifica] Irochesi

Nessuno li ha mai usati per più di 5 minuti. Sanno dire solamente 3 frasi: "torà", "tomaò" e "ika tengis". Non si capisce se sia una lingua nativa americana o una variante stretta del sardo.

[modifica] Sioux

Nella campagna a loro dedicata li si usa in 2 missioni su 10. Il loro potere Digimon è la velocità, infatti i loro cavalieri possono correre a manetta per tutta la mappa senza essere beccati. Possono costruire un fuoco sacro dove se qualcuno ci balla attorno, viene aumentata la potenza dei danni d'assedio o la velocità di generazione unità dell'8.000%. Vengono costantemente presi per i fondelli come nel più classico dei film western, quando in realtà sono meglio di tanti altri.

[modifica] Aztechi

Civiltà triste e depressa. A differenza del secondo capitolo non sono utilizzabili nella campagna, sono brutti come la morte e armati solamente di padelle, sassi e stuzzicadenti. Se si trovano un cannone contro è la fine. Non a caso è la civiltà meno utilizzata nel multiplayer.

[modifica] Olandesi

Sono dominati da una cricca di ebrei avidi e col nasone. Questo spiega perchè qualunque cosa venga fatta da loro sia a base d'oro e tra le varie speciali hanno la banca. Che sforna altro oro. Perfino i coloni vengono prodotti con oro sonante. Sono abbastanza anonimi per il resto e rientrano in quelle civiltà di cui non frega un cazzo a nessuno.

[modifica] Giapponesi

Civiltà dedita all'onore, alle spade e al culto di Yukio Mishima. Combattono con spade, lance e archi, indossando veementi armature di legno di frassino o di bambù. Inoltre possono raccattare mercenari occidentali a caso (tipo cavalieri medioevali, cow boy e altra gente fumata), bramini, monaci confuciani e qualunque altra stronzata sia venuta in mente agli sviluppatori pur di fare massa. Il loro cannone è fatto di legno. L'esploratore è talmente scarso che hanno pensato bene di dargliene due. Possono raccogliere quantità infinite di cibo dalle piantagioni di ciliegio.

[modifica] Indiani

Brutti, sporchi e puzzolenti. Le loro unità sono pagate in legna che raccolgono all'infinito in un boschetto. Hanno truppe brutte, ma brutte proprio a livello estetico, oltre che deboli. Sicuramente è l'ultima civiltà sviluppata, quando i programmatori hanno dovuto aggiungerne una per fare numero.

[modifica] Cina

Cappelli a scodella, riso e gelato fritto. Sono tanti, costano poco e fanno tutti schifo. Se la giocano alla pari coi russi. Si segnala come unità speciale un petardo a forma di corvo.

[modifica] Ideologia

Questo videogioco per bimbiminkia non è tanto ingenuo quanto sembra. È anzi intriso di contaminazioni pagane, ideologie del XX secolo, superstizioni. Ecco gli esempi più inquietanti.

[modifica] Gli oriundi americani

Age of Empires è costruito sul presupposto che sia divertente, epico, grandioso per un giocatore guidare la sua civiltà europea alla conquista del Nuovo Mondo.

Oh, ma quanto è avvincente sbarcare in America con petardi, mortai, fucili, obici, cannoni e cavalli e uccidere una tribù di quattro pellerossa armati di randello, archi e frecce!

[modifica] La Terra Piatta

Come già detto, con AoE3 il giocatore va alla conquista dell'America. Insomma, ora che le nostre armate sbarcano in America ne sono già passati di anni da quando Cristoforo Colombo vi è approdato la prima volta nell'ambito di una ricerca atta a dimostrare che la terra è sferica!!!

Nonostante la scuola dell'obbligo, nonostante i secoli, nonostante il fatto che tutta la concorrenza ha adottato per questo tipo di gioco delle mappe sferiche, gli sviluppatori dell'Ensemble Studios se ne sono beatamente scordati, e i giocatori d'oggi spendono migliaia di Habbo Crediti per questo gioco ma restano condannati a giocare su una mappa piatta dai margini delimitati da un'impenetrabile nebbia nera!

[modifica] Age of Empires III e il Liberismo

Sì, c'è anche questo dietro il terzo gioco della famiglia Age of Empires. Anche gli sviluppatori degli Studi Ensemble, come pure Bush, sono per un mercato libero da qualsiasi imposizione da parte delle autorità nazionali. E lo fanno capire piazzando sulle mappe di gioco delle insopportabili tratte commerciali (strade, ferrovie) sulle quali transitano unità commerciali (carretti di mercanti, treni merci). Per non ostacolare l'agibilità di tali tratte, è impossibile costruirvi alcun tipo di edificio.

Così, se uno ha la sfiga di iniziare il gioco vicino a uno di questi percorsi, non potrà mai proteggere la sua colonia con delle mura[4], e la sua partita risulta pregiudicata già in partenza.

Altra stranezza liberista è rappresentata dal fatto che, benché il gioco sia ambientato in un'Europa ancora per la maggior parte feudale, il mercato è già globale: infatti se tu acquisti o vendi una certa merce, la tua azione ha ripercussioni sul prezzo di quella merce anche per i tuoi nemici!!!

Ma non finisce qui!!!

[modifica] Tra Fede e Scienza

Il secolo XVIII (in cui è ambientato AoE3), come dice la mia maestra, è il secolo dei lumi. Il pensiero razionale vince la fede, la scienza è preferita alla superstizione.

Ma perchémmai dei programmatori originali come i nostri, alle prese con un videogioco ad ambientazione storica, dovrebbero fregarsene della storia??

Ecco infatti che le civiltà native americane ricevono particolari bonus se ci sono tanti coloni piazzati a pregare intorno al falò. Ecco infatti che le civiltà asiatiche potenziano certe abilità delle proprie unità quando innalzano delle meraviglie a celebrare la divinità di turno! Ecco che l'unità più usata per guarire i soldati feriti non è il chirurgo, non è l'infermiera, ma bensì il monaco!

Dio, discendi e intervieni punendo questi miseri pagani!!!

[modifica] Age of Empires IV

Lenin-portrait

Nella prossima edizione potrai guidare Lenin alla conquista del Marocco.

In fase di progettazione: potrai guidare Hitler alla conquista dell'Europa, aiutare Mussolini a deportare gli ebrei, soffocare nel terrore i paesi dell'Europa dell'Est con le armate comuniste, bombardare le foreste vietnamite con il napalm e sottomettere tutto il Medio Oriente all'impero svizzero.

Grazie alle espansioni potrai anche dirottare un Boeing 747 e spedirlo contro le Torri Gemelle, oppure potrai guidare l'assalto dell'esercito contro la roccaforte ribelle, la Scuola Diaz. Finalmente potrai mobilitare l'aviazione e bombardare la Repubblica dell'Isola dei Famosi, evocare canguri che uccidano gli aborigeni australiani o addestrare pinguini artici da guerra per liberare Cuba dai castristi!

[modifica] Age of Mythology

Exquisite-kfind Non ti basta? C'è anche Age of Mythology

Capitolo a parte della saga e dimostrazione ulteriore che alla Microsoft non sanno più cosa inventarsi: parla delle guerre tra Dei greci, egizi e nordici, con improbabili battaglie tra Odino, Anubi e Apollo che farebbero ridere anche gli autori dei Cavalieri dello Zodiaco. Da segnalare Thor che si ingroppa Afrodite e il dio Ra che si fa inchiappettare da Dioniso. Nell'espansione è possibile fermare il Ragnarock costruendo uno stuzzicadenti gigante per Loki (subito dopo si scoprirà che era cattivo perché aveva un pezzetto di biscotto appiccicato al palato che gli dava noia).

  • Qui le trattative di resa esistono, e alcune volte ti chiedono di arrendersi quando hanno ancora millemila edifici in piedi.
  • Puoi fare anche minotauri che alla prima freccia muoiono.
  • Puoi fare centauri che al primo colpo di spada muoiono.
  • Anche qui si può abbattere un muro a colpi di spada, e anche se si colpisce nello stesso punto tutto il muro ne risentirà.
  • I cancelli si possono fare direttamente dalle mura, senza ausilio di alcun lavoratore.
  • Le mura iniziali sono le stesse per tutti.
  • Le fondamenta si possono mettere senza nessun lavoratore.
  • I preti possono costruire obelischi senza nessun utensile.
  • Solo i greci pregano.
  • Le mura di legno si costruiscono con l'oro.
  • Gli eroi morti possono resuscitare, basta che un soldato alleato passi sopra al cadavere.

[modifica] Age of Aquarius

Ennesimo sequel del gioco, è ambientato nel lasso di tempo che va dall'età dell'ariete (2000 avanti Cristo circa) all'età dell'acquario (2000 dopo "E la luna bussò" di Loredana Berté), il giocatore deve condurre un gruppo di fricchettoni armati di cannoni equipaggiati con potenti fiori a lunga gittata contro il temibile popolo dei Puffi per raggiungere la Valle degli Orti.

[modifica] Curiosità

Icona scopa
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • Quando si gioca in rete la verosimiglianza del programma è tale da avere delle conseguenze che si manifestano su scala globale. Difatti:
    • quando crei un esercito, almeno due capi di stato ti telefonano per chiederti spiegazioni sul riarmo.
    • quando vendi o compri un prodotto al mercato, le tue scelte hanno ripercussioni sull'economia globale: da ciò si spiega il recente aumento del prezzo dei cereali.
    • quando distruggi una foresta per ottenere risorse, si estinguono delle specie viventi non ancora scoperte.
  • Per ottenere una maggiore verosimiglianza nelle battaglie, sono state usate delle persone come cavia per studiarne i movimenti durante i combattimenti facendoli picchiare tra di loro con delle mazze ferrate.
  • Per simulare più correttamente l'economia di guerra di un paese, è stato bombardato il Congo e se ne sono studiate le conseguenze in termini macroeconomici.
  • Hiroshima e Nagasaki sono state bombardare proprio al fine di rendere credibile l'esplosione di una testata nucleare all'interno dell'ambiente grafico di Age of Empires IV.
  • I cavalli hanno stretto un patto sepolcrale con i loro fantini, infatti quando uno di essi muore la stessa fine la fa anche il cavallo.

[modifica] Frasi tipiche degli omini

  • Shhh, Ah! (Creazione di un abitante/colono)
  • Wullomè!!
  • Hua!
  • Ahsoh!
  • Mujafà!!
  • EhlHujuum!! (Saraceni in battaglia AoE II)
  • A mila tu mangian (Minatore saraceno AoE II)
  • Writomos!
  • Pullama!
  • Uolelè!
  • Buscar!
  • Alla battail! (Soldato francese AoE II)
  • Boieleer!! (Idem sopra)
  • Impero? (Bizantini AoE II)
  • Porro! (Moschettieri bizantini)
  • Pugno! (Come sopra)
  • Ohi-boboi!
  • Pachedè!
  • Wood'nmf!
  • Radidà!
  • Prostagmà?
  • Kalos!
  • Epiro!
  • Calìmero
  • Okklama (AoE I)
  • Ovest! (AoE I)
  • Rokbukiae!
  • Mineò!
  • Yyya!
  • Pritomos!
  • Homes!
  • Aayooohoo! (Sacerdote AoE I, mentre "istruisce" un bambino nemico)
  • Wololoooo! (Idem come sopra, al culmine della conversione)
  • Ubes!
  • Eu vo!
  • Mandatu?
  • Vao fazir!
  • Cugato!
  • Quau è suo ordem? (Portoghesi AoE III)
  • Commando? (Idem sopra)
  • Caciadòra! (Idem sopra)
  • Legnadòra! (Idem sopra)
  • Imenaso!
  • Tremal Naik!
  • Timberohfvandi! (Taglialegna vichingo AoE II)
  • Ohttilaghi
  • Muc mindù!
  • Uh-manze?
  • Mineràl! (Minatore franco AoE II)
  • Ain!
  • Pabulo!
  • Condom!
  • Bantima!
  • Vilan (Contadino franco AoE II)
  • Cioccat!
  • Ižonke!
  • Mabò!?
  • Mossad! (Guerrieri saraceni AoE II)
  • Umpari persènt
  • Hil Barda Gà (Berserker AoE II)
  • Bit-Fir!
  • Woppraet!
  • Yaaaaooooooh! oppure Ohhhhhhh (Quando muore un soldato di fanteria)
  • Tankhat!
  • Nu-nu-nuu (AoE I)
  • Ajoleu! (AoE I)
  • Folgore!
  • Agòra!
  • O-doooo, O-doooo! (Celti all'attacco AoE II)
  • Szukantal!
  • Conmida!
  • Sane!
  • Top-Chu!
  • Trosekye!


[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ La differenza dipende dalla popolazione che si sceglie.
  2. ^ Sebbene l'essere Supremo abbia finalmente creato la donna
  3. ^ Recenti studi di alcuni nerd dell'università di Chattanooga hanno scoperto che durante la colonizzazione delle Americhe, vennero mangiati centinaia di Guerrieri Aquila, scambiati per tacchini.
  4. ^ A meno di sbizzarrirsi in ghirigori murari degni di Picasso.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo