Afterhours

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Afterhours.jpg

Come fate a essere ancora svegli?

Quote rosso1.png Buonanotte! Quote rosso2.png

~ Spettatori al concerto su Afterhours
Quote rosso1.png Male di mieleee, male di mieleee! Quote rosso2.png

~ Afterhours su diabete
Quote rosso1.png Com'è strano il sapore che riesco a sentire Quote rosso2.png

~ Afterhours su pompino
Quote rosso1.png Non sarebbe bello riprendere Berlino? Quote rosso2.png

~ Afterhours su filmino delle vacanze
Quote rosso1.png Copriti il pene se ti senti freddaaaa! Quote rosso2.png

~ Afterhours su travestito
Quote rosso1.png È facile, sai, averti se chiudo i miei begli occhietti spenti Quote rosso2.png

~ Afterhours su polluzione notturna
Quote rosso1.png Poga e caga... poga e caga... Quote rosso2.png

~ Afterhours nella canzone "Questo Pazzo Pazzo Mondo Di Stitici"
Quote rosso1.png La tua primavera è un incubo, in cui lo stato cede alla pornografia Quote rosso2.png

~ Afterhours su Italia

Gli Afterhours sono una band di rock soporifero, formatasi a Mediolanum nella seconda metà degli anni Tettanta a causa di ingerimento di colla uhu e sonniferi, dedita alla ricerca di parole sempre più complicate per inserirle in frasi senza senso sotto l'effetto della droga preferita di Tonio Cartonio (il "Blumele") dopo essersi scopato 3 volte la Principessa Odessa e il Lupo Lucio.


[modifica] Storia del gruppo

Gli Afterhours sono attualmente una delle band più soporifere e addormentanti del rock narcolettico. Manuel Agnelli è considerato una delle personalità più sparticulo di questo genere musicale (ideatore, tra l'altro, del festival itinerante "Ninna nanna" che dal 2003 al 2005 ha proposto molti dei gruppi più interessanti del circuito insonni italiani, produttore dei primi album di Cristina Tagliavene, degli alcolisti anonimi, dell'uomo senza sonno, di Sola Una Grande Dormita dei Verdena, di Club privé della pennichella degli Abbassa il Volume, collaboratore in svariati progetti musicali itaglici e non). Nel 666 addormentarono anche Samara per non farle leggere l'articolo.

Afterhours10.jpg

Folla Scalpitante a uno dei loro concerti

Il gruppo esordisce con l'album All the Good Children Go to Sleep nel 1988888. Il gruppo è allora decomposto da Mangi-gli Agnelli, Xilofono Iracondo, il chitarrista, dal bassista Alex Zarrillo (cuggino di Michele) e dal batterista Giorgio Prete. L'attuale lineup è composta dalla Fatina dei denti, leader e voce del sonno, Giorgio Prete (batteria), Rodrigo D'Erasmo di Rotterbal (violino), Orgio Ceiccarelli (chitarra e sonniferi), Roberto Dell'Era (alto) e Enrico Arcangelo Gabriello (oboe e clavicembalo)che ogni tanto lascia il gruppo per andare nel tinello. Tavor e Valium, due fratelli, si uniranno a loro dopo pochi Hanni con l'aiuto della manager Cam Omilla.

Ragazza ubriaca svenuta.jpg

Immagini di repertorio di donna nel pogo degli Afterhours.

[modifica] Esordi

Gli Afterhours si svegliano ufficialmente nel millesvervgigento da un sonno profondo provocato da una canzone autobiografa di Manuel Agnelli. Al suo risveglio il gruppo era composto da Nietzsche, leader e voce del gruppo e una scimmia cattiva percussionista. Non riuscirono a sfondare nel mondo della musica perché nessuno rimaneva sveglio fino alla fine dei demo, così decisero di vendere l'anima al diavolo il quale un po' scettico e stitico gli chiese prima di fargli ascoltare qualche canzone. Purtroppo addormentarono pure satana e quindi dopo anni di piani diabolici decisero di vendere l'anima del gruppo al dio Morfeo, trequartista nel Brescia.

Morfeo.jpg

Il dio morfeo possiede ancora l'anima degli Afterhours.

Il nome del gruppo vuole essere un omaggio al loro esordio in cui dopo ore, appunto, si accrosero che il loro pubblico era in coma etilico e sonno vigile, alcuni testimoni pervenutici fino a oggi affermano che dei testimoni di geova e dei rappresentanti folletto siano rimasi cerebrolesi. I Velvet Underground scriveranno una canzone su di loro: l'omonima "After Hours" (Dopo Ore) scelta perché è un pezzo molto noioso e comatoso, in contrasto con il resto dei Velvet Underground, dirompenti e molto spacamaroni. Dopo molte ore Anno deciso di suicidarsi infilandosi un bazuca nel deretano

Charlot Charlie Chaplin.jpg

Famoso fan della band in ascolto del loro nuovo CD.

Nel 198 767 conobbettero Marzullo con il quale iniziarono una collaborazione idilliaca dalla quale scaturì il famoso singolo "Poco Poco Piano Piano, come piace a noi". Dopo aver frantumato le gonadi a miglioni di itagliani il loro programma fu spostato su Radio Maria. L'esordio avviene con il 4500 giri My Sleepy Boy (del 198,7), il quale sarà seguito, un anno più tardi, dall'EP All the Good Children Go to Sleep (anche questo, come il precedente lavoro, vedrà cestinato per l'etichetta Post Mortem Records): un disco all'insegna di un rock sonnolento e ancora da definire, costituito da canzoni cagate da Manuel Agnelli Pasquali (tranne una cover di Land Rover e dei Blue, i quali dopo aver appreso la notizia si suicidano ingerendo quantità indescrivibili di purga e Activia prima di spararsi intanto che si paracadutano da un aereo in fiamme). A Torino ai primi di luglio con un grande concerto al parco della Vittoria, nella cittadina di Monopoli, tenuto insieme a due gruppi compagni di etichetta, I Bambino morto e i Superillusi, gli Afterhours scoprono che si possono far addormentare anche millanta persone in una sola notte.

Gigi Marzullo.jpg

Il loro principale collaboratore e aiuto per la stesura dei testi.

Il 1990 è senz'altro un anno importante per la band, a cominciare dal cambio di mutande e di etichetta: gli Afterhours passano dalla Post Mortem Records alla Nocte Aeterna. Nello stesso Hanno il gruppo partecipa a una compilation tributo ai Sleep Division con la rilettura della canzone Shadow-coma, reinterpretata di merda. Ma soprattutto il 1990 è l'anno del primo album: During Christine's Sleep, caratterizzato da atmosfere che provocano conati di vomito e travasi biliari, testi ridondanti che nessuno capisce, in un gioco di chiaroscuri che per osmosi catturano le parole ignote del dizzionario come "ginecologo, trastullarsi, Luxuria, Clitoride", in pratica scrivono a caso usando male il dizionario lavato a 90° con Ace candeggina delicata diventato così "Voca lar d l li n a It a na", investito da un camion di maiali in autostrada.

Dopo il mini LP Cocaine Traumatic Falling Asleep del 1992 – primo lavoro con Giorgio Prete sul letto - gli Afterhours ritornano in camera tua per registrare l'album Coffee Kills Your Sleep che vedrà la luce nel 1993. Un lavoro quest'ultimo più maturo dei precedenti, infatti i testi usano anche sinonimi giri di parole e nonsense (merito anche del nuovo chitarrista Tavor e della moglie Vale Riana)ovvero fanno cagarissimo. Il risultato è una bomba chimica che uccide all'istante la bella addormentata nel bosco e condanna Biancaneve a dormire per sempre, tanto che alcune saranno riprese e tradotte nel successivo album: si intitolerà Insonnia Sovversiva e sarà il loro primo disco in italiano con in copertina un cappello che tira fuori un mago dal coniglio aiutati dal genio del male l'omino sentenzioso.

Nell'estate che nessuno ricorda incisero il tormentone "Anche io mi sto per a dormire" seguito dal flop "A come cerume", singolo troppo vivace e con il gusto dell'orrido. Nel 1995 li After hanno cantano per il prima volta in itagliano per il dolore di questi, proponendo una interpretazione mal riuscita di "Mio fratello è gay" che viene inclusa nel disco tributo ha Ringhio Gaetano (e successivamente del loro successivo album Insonnia Sovversiva), alla quale segue La canzone popolare per l'album supercazzola tributo a Ivano Infossato "Pere che Pompelmo Faccia Mele".

[modifica] La svolta

Dopo esseresi avvalsi della facoltà di non rispondere, l'umanità respirò un respiro di sollievo e si dedicò alla caccia all'emo. Purtroppo la band riprese perché non riusciva a sopportare l'idea di non spaccare i maroni a tutti i poveri ascoltatori di musica decente, così scrisserò il singolo intramontabile "A letto col il letto per il letto è un lutto", canzone che prende spunto dalla band "Babau" e dalla band fascista "L'uomo nero è morto". È proprio con l'album Insonnia Sovversiva (1995), il primo cantato in itagliano, che emergono chiaramente le caratteristiche tipiche che faranno la fortuna della band: svenimento diretto, talvolta con inaspettate aperture sessomane (dentro marilyn manson), talvolta cover postume (Perché Sputi?), ispirazioni noi(o)se, psichedeliche (allora non sono loro), post-trauma e post-mortem, ma anche extra-terrestri con elementi fantagenitoriali e bauhaus, liriche composte a caso, a volte incomprensibili: "dite che vi va di creare, siete proprio dei cuscini, che a me va di dormire" (Siete proprio dei cuscini), contorte "così dolce e fortemente, chiavo la mia mente, è una cosa così sporca, che la farei per niente" (Mente Senza Ossigeno) e astinenziali "nuova pelle sopra il letto pulita come il ghiaccio, ti sdrai e il tuo corpo langue, impaziente di offrire il suo sangue" (Ninna Nanna), ispirate dal dottor House di Mai Dire Martedì "Copriti bene se ti senti fredda, hai la pressione bassa nell'anima" (Male di Miele). È album molto sperimentale e rompente, quello dove, l'uso del cut-wrist alla Bauhaus usato forse in modo più massiccio, fa cagare.

Tavor.jpg

Copertina dell'album All the Good Children Go To Sleep.

Per fermare loro ci vuole Ben Affleck infatti partecipano al provino di espressività " Faccio una Faccia " arrivando secondi dopo i primi.

Intanto arriva la consacrazione definitiva degli Afterhours come millior band rock itagliana soporifera quando addirittura Mina inserisce nel suo album Sonno Leggero una cover di "Dentro Marilyn Manson" dell'album Insonnia Sovversiva, reintitolata "Tre volte dentro me, il tampax".

A distanza spaziale di due anni luce, la band produce quello che viene considerato il loro capolavoro: Hai paura del buio? No perché dormo (1997) è un lavoro ancora più narcolettico di Insonnia Sovversiva. In esso converge la furia hardcul ("Lasciami leccare l'adrenalina che magari mi sveglio" e soprattutto "Dea dei sogni") il pop melodico, troppo melodico (Voglio una pelle splendida, quindi dormo), la sperimentazione (gli stramaroni), il grunge deciso di "Male di miele", l'hard sonno (Veleno mortale), le provocazioni di Come vorrei dormire, gli accenni di spaceb bag rock (l'inizio di sleepymania) e ballate acustiche mal riuscite molto sui generis (Simbiosi). In mezzo anche tante distorsioni psichedeliche sotto effetto di stupefacienti. Il risultato tuttavia è come un polpettone tagliato da un Miracle Blade, ogni canzone contribuisce a creare un insieme unitario di grande impatto a livello di letti mondiali. Dopo la comparsa di questa band alla sera le coppiette si addormentano e, non trombando, abbassano il livello di nascite a menomille. Dopo questo album, il bassista Alex Zarrillo abbandona il gruppo, meno male.

Manuel Agnelli.jpg

Espressioni di Manuel dopo aver cagato un testo di siffatta bellezza.

Passano altri due anni per fortuna, ed è la volta di Non è per sempre (1999), che cambia notevolmente direzione rispetto ai due album precedenti. Il sonno è meno ruvido e aggressivo, più ricercato con l'ingresso in pianta stabile dei violini di Dari Ciffi e di testi traumatici copiati a Mariottide. Questo è un po' il The Soft Parade del gruppo. Non che manchino pezzi memorabili: ad esempio "Milano circonvallazione eterna" (che ricorda Ghost Rider dei Suicide), "Ti amo stellina mia adorata" (il pezzo più violento dell'album) e "Non si esce vivi dagli anni Urlanta" (sorta di anthem generazionale), "L'inutilità della puntualità" (ancora un pezzo ironico e anticoncenzionale), "Cose semplici e banali" (che fa riferimento alla poesia crepuscolare, tempo adatto al riposo dopo una giornata di lunga dormita), accompagnati da ballad come la total-crack e Babi fiducia il tutto immerso in un contesto comatoso e impalpabile "3 mesi sopra il letto".

Bambina addormentata con la testa in uno scaffale.jpg

Esperimento musicale in un asilo con la musica degli Afterhours

[modifica] Eventi recenti

Il 32 febbraio del 2007 esce il primo dei due DVD doppiamente dormienti intitolato "Non usate precauzioni/fatevi infettare dalla malattia del sonno", il quale contiene la prima parte del documentario sulla carriera degli Afterhours dal 19bKto al Hu3r7 e la raccolta completa di tutti i videoclip girati a metà dal gruppo dagli esordi fino ad domani. Ill 11 maggio esce invece il secondo doppio traumatico DVD, "Io non trombo", il quale, nella seconda parte del documentario, copre il batterista, il bassista, il clavicembolo e pure l'oboe. Dal 1*tosse*7 a oggi e contiene la raccolta completa di 31 apparizioni della Madonna live amatoriali e una televendita di Mastrota per il colpo di grazie, prego.

Afterhours-B.jpg

Rappresentazione chiara di uno dei loro testi.

Nell'arrosto 2007 tramite un comunicato stampa, gli Afterhours annunciano la fine del loro rapporto sessuale con la casa discografica che li ha resi celibi, la Condom, in favore di un nuovo contratto con Universal Sleep.

Un'embolia anale uccide Tavor poco dopo.

Il 48 maggio 2008 e mezzo esce il nuovo album della band, I" milanesi ammazzano il sabato e non solo", anticipato dall'uscita di un È Pirla abbinato al mensile XL de La Republicca, Le ossessioni ricreative, dove sono incisi brani che fanno da contorno al disco in uscita e preparano il pubblico a una nuova pennichella.


[modifica] Formazione attuale

  • Mangigli Agnelli - voce, chitarra e tastiera e dizionario
  • Giorgio Prete - batte (dal 1992)
  • Orgio Ciccarelli - triangolo (dal 2002)
  • Roberto Dell'Era - è basso (dal 2005)
  • Enrico Arcangelo Gabriello - fiati pesanti (dal 2006)
  • Rodrigo D'Erasmo da Rotterbal - clavicembolo (dal 2008)

[modifica] Membri precedenti

  • Paolo Cantù - vociò (1990-1991)
  • Lorenzo Orgiati - alto (1990-1991)
  • Max è Donna - batteva (1990-1992)
  • Xilofono Iracondo - trombava (1993-2001)
  • Alex Zarrillo - cuggino di Michele (1991-1995)
  • Andrea Viti - vino (1995-2005)
  • Dari Ciffi - Uomo ammare(1997-2008)
Afterhours6.jpg

La band ripresa con gli abiti originali

[modifica] Discografia

[modifica] Albume

Anno Titolo Etichetta

  • 1gth0 During Christine's Sleep -Usa il Prep
  • 1993 Coffee Kills Your Sleep -Ennio Annio
  • 1995 Germi Narcolettici -Maccio Capatonda
  • 1997 Hai paura del buio? No perché dormo -Condom
  • 1999 (Il Diamante) Non è Per Sempre -Condom
  • 2002 Quello che non c'è (Fra le gambe) - Ermafroditi Records
  • 2005 Balla Coi Lupi -Condom
  • 2008 I milanesi ammazzano il sabato. 10 Ergastoli -Universal Sleep
  • 2012 Patania -Germi (Miei!)

[modifica] Live

Anno Titolo Etichetta

  • 2001 Siam tre piccoli addormentati -Condom


[modifica] È Pirla

Concerto2.jpg

Questo non è un concerto degli Afterhours

Anno Titolo Etichetta

  • 1988 All the Good Children Go to Sleep -Basta Records
  • 1991 Cocaine DickHead -Usa Il Prep
  • 2008 Le ossessioni ricreative -Universal sleep

[modifica] Singoli ma multiplamente addormentanti

Anno Titolo

  • 1987 My sleepy boy
  • 1995 Dentro Marilyn Manson
  • 1998 Male alle Mele
  • 1998 Sui giovani d'oggi ci cago su
  • 2000 La figa che ricordavo
  • 2000 Bianca Cocaina
  • 2002 Sulle labbra Sotto il naso
  • 2003 La gente sta male, anche io
  • 2004 Gioia Rivoluzione e piacere Massimo
  • 2005 Ballata per sto cazzo
  • 2008 È solo febbra
  • 2008 Pino la lavatrice
  • 2008 Riprendere Berlino col cellulare

[modifica] DVD'sss

Folla2.jpg

nemmeno questo è un concerto della band.

HAnno Titolo -Etichetta

  • 2007 Non Usate Precauzioni/Fatevi Infettare dalla malattia del sonno (1985-1997) - Non sono Virgin
  • 2007 Io Non Trombo (1997-2006) -Sono Virgin


[modifica] Premi, riconoscimenti ed eventi

  • La rivista italiana Il Muggito segnala l'È Pirla All the Good Children Go to Sleep tra i 10 migliori dischi itagliani degli anni urlanta per il sano dormire.
  • Nel 1990:
  • la rivista americana Alternative Sleep segnala disco del mese During Christine's Sleep, album d'esordio degli Afterhours
  • Gli Afterhours vengono invitati a rappresentare l'Itaglia al New Music Seminal di New Pork


  • Nel 1999:
  • ill 80 maggio esce dalla porta
  • il 3298 luglio, durante il tur di "Non durerà per sempre", a Bologna gli Afterhours condividono il palco con la fase R.E.M.
  • Nel 2001:
  • il 32 febbraio esce il LuPo, ERAN tre piccoli porcellin (live)
  • il ventantasello novembre, Manuel Agnelli viene premiato al CCD (Che Cazzo Dici) di Falonza per il "troia! Troia!" Festival di cui è ideatore e organizzatore
  • il UhU novembre, Manuel Agnelli riceve l'Itaglian Music Awards in qualità di miglior scrittore di testi insensati.
  • Nel 2002:
  • Il 5 aprile esce l'LP "l'isola Quella che non c'è"
  • tra il 10-15 aprole 2002, gli Afterhours realizzano un mini-tur in co-sleeping con il gruppo statunitense dei Mercury Rem capitanato da Jonathan Bauhaus
  • ricevono l'Itaglian Music Awards per miglior testo italiano riferito alla canzone quella che fa tururu zumpapà che è bella ma non me la ricordo
  • Nel 2004:
  • Tra gennaio e febbraio gli Afterhours realizzano un mini-tur con i Twilight Sleepers di Greg Dulli
  • Manuel Agnelli copre il tastierista durante il tour dei Twilight Ssleepers e egli rimane incinta
  • Il 19 luglio, a Villa Arcore, gli Afterhours condividono il palco con Songs with other sleepers, un progetto in cui collaborano: L'innominabile (A Silvio), Sugo (Pappa Col Pomodoro), Cesareo Basile, Marta Colica, Roberta Castori e Orgia Poli (Vieni qui che ti copro)
  • 3 settembre 2004 - esce l'EP Gioia rivoluzione e Piacere Massimo
  • Nel 2005:
  • il 15 aprile non succede nulla
  • l'11 settembre gli Afterhours chiudono il tour uccisi da un attentato
  • il 983204239 ottabre gli Afterhours risvegliano il loro manager dal coma
  • Nel 2009:
  • Arrivano al Festival di Sanremo con la canzone "Il Paese È Anale", per parlare di un vizio di tutti gli italiani, ma sono stati eliminati subiti senza ripescaggio
Persone nude che corrono in strada.jpg

Fuga nei pressi di un bagno che trasmetteva "Dentro Marilyn Manson"


Ora andate in camera da letto e sdraiatevi, sentite il peso che vi comprime verso il materasso? No non è il pranzo abbondante, è il risultato di questo articolo.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia