11 settembre 2001

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Segnaletica twin towers
Ecco cosa succede a non rispettare la segnaletica.
Quote rosso1 Attenti a questo video: guardate, l'aereo va... va... non va più... che botto! Quote rosso2
~ Paperissima su 11 settembre 2001

Gli attentati terroristici dell'11 settembre 2001, ricordati da molti per l'interruzione di pochi istanti della Melevisione, sono stati il più grande show terroristico mai organizzato nella storia, evento che ha consacrato Osama bin Laden come cattivo numero 1 nella lista dei supercattivi della Marvel e che ha violato l'imbattibilità in casa degli USA dato che fino ad allora, tra guerra di secessione e test atomici, gli unici bombardamenti se li erano fatti da soli. Altro punto fondamentale, gli attentati terroristici dell'11 settembre 2001 hanno definitivamente dimostrato che gli Stati Uniti d'America stanno sul cazzo a un sacco di gente.

Complice degli attentati fu l'imponente macchina di sicurezza americana fatta da:

  • una costante sorveglianza contro chi imbarcava marijuana, cocaina e libercoli di propaganda comunista;
  • una squadriglia di cacciabombardieri che nei film americani sono sempre pronti a decollare in 5 secondi e che il resto del pianeta crede esistano veramente;
  • un presidente idiota.

Un triste giorno per l'America, un triste giorno per il mondo, un triste giorno soprattutto per l'American Airlines, che quel giorno perse ben due velivoli.

[modifica] La dinamica degli attentati

Erano le 6 del mattino quando il tenente del quinto reggimento di cavalleria, Giò Johnsonh, stava effettuando il suo solito controllo sui passeggeri che si stavano imbarcando per un volo diretto al Freedom Airport, San Diego, California, USA. Quando qualcosa di sospetto lo colpì: un uomo, dal turbante nero, i sandali ai piedi e i baffi da messicano, sta leggendo un libro. Troppo sospetto. Giò lascia passare tutti gli altri passeggeri, compreso quel simpaticissimo tizio dalla pelle olivastra che portava con sé quattro fucili, due pugnali e una pistola, appassionato d'armi e di dirottamenti aerei. «Sto andando a una convention dei repubblicani sulla difesa personale» - dirà il tizio. Che persona a modo.

Del resto la solerte guardia armata dell'aeroporto sa benissimo che non possono esserci terroristi sul suolo americano, grazie al formidabile test I-94 che ogni individuo deve superare alla soglia del paese e che recita:

Wikiquote
«Sei un terrorista? Sì-No.»

Nessuno può mentire a quel test.

«E poi, chi potrebbe mai attentare alla più grande democrazia del mondo? Solo perché compriamo petrolio da altri popoli pagandoli in banane e compriamo banane da altri popoli pagandoli in sabbia, perché mai dovrebbero intervenire contro un faro di civiltà, che ha inventato Michael Jackson, la mostarda e i film catastrofici americani? E sopratutto, come? visto che l'unico popolo al mondo in grado di fare le cose con stile sono gli americani? o, tutt'al più i tedeschi. Già, i tedeschi..., ma non ci sono tedeschi qui all'aeroporto di Washington DC, Arkansas City, USA» - Questo è quello che pensava tra sé e sé Franky Tacchino, la guardia dell'aeroporto di Sphrinxy, in Arizona, New Mexico.

Grazie a questi severi controlli, alle ore 8 del mattino quattro aerei di linea vengono dirottati.

George Bush disegna un pene
Bush illustra la complessità della politica americana in un asilo dell'Ohio, a Houston.

Mentre il Presidente degli Stati Uniti, il più impavido eroe della cinematografia americana, si sta cagando addosso in un asilo, l'esercito americano decide subito di far partire i caccia. Peccato però che nessuno sappia dove mandarli visto che i radar a terra mostrano 50 mila aerei in volo senza alcun tipo di identificazione. I generali dell'aeronautica militare quindi decidono: Abbatteteli tutti! Ma si rendono subito conto della follia di tale gesto: i caccia infatti non hanno un numero sufficiente di munizioni. Allora danno ordine di bombardare Cuba, tanto c'è sempre un buon motivo per bombardare Cuba.

Intanto i dirottatori cercano di confondere i controllori di volo rassicurandoli convincentemente: «Sono il pilota, qui tutto OK, ho solo dimenticato le chiavi di casa e sto tornando a prenderle. Non c'è niente di strano.»

[modifica] Cronologia degli attentati

  • Alle ore 8:45 il primo aereo si schianta sulla Torre Nord del World Trade Center. «Dovrebbero fare dei migliori esami della vista ai piloti» pensava la maggior parte dei giornalisti al momento. Nella Torre Sud la gente è impaurita, ma tutti i grandi manager, dopo essere tornati al sicuro nelle loro case, esortano i dipendenti a continuare a lavorare. È in questi momenti che si vede la dedizione all'azienda e di che pasta è fatto un vero americano.
George Bush
Il presidente Bush si fa spiegare la differenza tra un aeroplano e un motorino 50.
  • Alle ore 9:00 un secondo aereo si schianta sull'altra torre del World Trade Center. Bush comincia a pensare che forse c'è qualcosa che non va: il suo caffè non è zuccherato abbastanza. L'incredibile macchina di sicurezza americana che in tanti film ha salvato il paese da alieni, messicani e comunisti, alla prova del 9 si mostra per quello che è: un'organizzazione di deficienti che va nel panico e non sa come gestire le emergenze.
  • Alle ore 9:15, nell'asilo dove si trovava, il Presidente Bush tiene una conferenza stampa in cui deplora la guida di velivoli in stato di ebbrezza e dichiara che sta per partire per Washington perché «ogni tanto devo fare qualcosa anche io». Ma non prima di aver fatto un minuto di silenzio.
  • Alle ore 9:16 finisce il minuto di silenzio. Intanto nel resto del paese la gente continua a scappare e a urlare.
  • Alle ore 9:37 un altro aereo colpisce il Pentagono: adesso è un Rombo.
  • Alle ore 9:40 in Iran sono quasi le 19:00 e tutti si stanno godendo lo spettacolo con patatine e pop-corn.
  • Alle ore 9:45 comincia una colluttazione sull'ultimo volo dirottato perché gli attentatori avevano bevuto tutta la birra e non ne avevano lasciata nemmeno un poco ai passeggeri.
Fonzie torri gemelle
Immagine di apertura del TG Iran delle ore 20:00.
  • Alle ore 9:59 il responsabile della sezione antiterrorismo dell'FBI si accorge che alcuni dei dirottatori presenti sui voli sono legati ad al-Qaida. Ma farli prima questi controlli sui passeggeri? No, eh.
  • Alle ore 9:59 e 2 cents crolla la prima torre gemella. Come tutti sanno, è stata riempita di esplosivo dalla CIA senza che nessuno se ne accorgesse prima, ma facendo in modo che lo sapessero tutti dopo.
  • Alle ore 10:03 il Volo United Airlines 93 si schianta in mezzo a terre sconosciute, probabilmente vicino Casoria. Secondo le ricostruzioni, i passeggeri stavano per prendere il controllo del volo e i dirottatori non volevano affidare il comando del velivolo a gente senza patentino.
  • Alle ore 10:10 il vicepresidente Dick Cheney dà l'ordine di abbattere qualunque aereo civile dirottato diretto verso la capitale: ne fa le spese un piccolo biplano che mostrava la pubblicità dei muffin.
  • Alle ore 10:13 il Palazzo di Vetro viene evacuato: qualcuno aveva scorreggiato in ascensore.
  • Alle ore 10:28 l'altra torre del World Trade Center crolla. Proprio così, crolla verticalmente su se stessa anziché esplodere fragorosamente come nei film americani. I complottisti non ci vedono giusto.
  • Alle ore 11:00 il presidente degli Stati Uniti George VV Bush chiede di essere schiaffeggiato fragorosamente perché ancora non ha capito che film sta guardando.
  • Alle ore 12:00 lo show è finito e la CNN può finalmente mandare la pubblicità.

[modifica] Conseguenze degli attentati

[modifica] Negli USA

Negli Stati Uniti d'America la prima conseguenza degli attentati fu l'aumento del consenso attorno al presidente: adesso gli americani sapevano come si chiamava. Dopo gli attentati, il governo varò norme severe su:

  • l'ingresso degli stranieri nel paese: oggi grazie a questi controlli se vuoi andare negli USA in vacanza è più facile entrarci da clandestino che da cittadino normale;
  • gli oggetti da portare a bordo durante il volo. Sulle metro invece nulla di nulla. Mmm... può essere un'idea.

Il governo approvò pesanti restrizioni delle libertà personali, il famoso PATRIOT Act, come prendere le impronte digitali ai neri, catalogare chi legge il Corano e schedare la gente con Facebook. Per aumentare la sicurezza del paese il governo suggerì ad ogni cittadino di avere un'arma, anche ai bambini. La lotta al terrorismo che qui nasce fornì un'ottima scusa al governo per invadere paesi a caso al solo scopo di trovare nuovi mercati per il loro prodotto di punta nelle esportazioni: la democrazia.

[modifica] Nel resto del mondo

La principale conseguenza nel resto del mondo fu che prima dell'imbarco su un aereo si deve perdere molto più tempo e non puoi portarti l'acqua, perché come tutti sanno l'acqua è un potente esplosivo. L'economia entrò in una fase di stagnazione; l'unico settore che tirava era quello delle bandiere americane, visto che ne venivano bruciate 200 all'ora. Altra conseguenza importante è che ora andare negli Stati Uniti per studio, lavoro o attentati, è diventato molto più difficile.

[modifica] Le cause degli attentati

New World Trade Center
Come verrà probabilmente ricostruito il WTC.

Per capire le cause degli attentati bisogna tornare indietro di almeno 200 anni, ai tempi della conquista del West. Nonostante la stampa cospirazionista tenti di dare la colpa a dei poveri arabi negri, i veri autori degli attentati furono gli indiani d'America. Per questo si sente parlare spesso di pista interna.

[modifica] Le teorie cospirazioniste

Exquisite-kfind Non ti basta? C'è anche Teorie del complotto sull'11 settembre 2001

Dopo appena mezz'ora, mentre i parenti delle vittime ancora piangevano i loro cari, i più grandi complottisti del mondo hanno pensato bene di accusarli di collaborazionismo (e di recitare anche male). I giornalisti erano tutti d'accordo, i politici erano tutti d'accordo, le TV erano tutte d'accordo, anche TeleNuova. Coloro che non erano d'accordo con la teoria ufficiale sono tutti misteriosamente ancora vivi e continuano a pubblicare indisturbati prove tarocche su YouTube. Nonostante un'elevata accuratezza nella ricostruzione dei fatti da parte dei cospirazionisti[citazione necessaria], tali teorie vengono osteggiate dalla maggior parte delle persone che hanno un QI superiore a 3.

[modifica] Curiosità

  • Questo articolo è stato scritto da impiegati sottopagati della CIA per camuffare la verità. Tali impiegati, essendo sottopagati, hanno giustamente disseminato l'articolo di messaggi criptati per permettere ai cospirazionisti di trovare la pista giusta.
  • Gli attentati dell'11 settembre stavano per fallire a causa di uno sciopero dei controllori di volo.

[modifica] Voci correlate


Uomo che porta granata gigante con carriola
Le stragi famose

Strage di Porcella dalla Finestra - Strage di piazza Lontana - Strage di Noia Sauro - Strage di Petoano - Strage dei questuanti di Milano - Strage in piazza con la pioggia - Strage dell'Itaglianicus - Strage di Urtica - Strage di Polognia - Strage del Ripido 904 - Febbre Strage del sabato sera - Strage di InCapaci - Strage in via DiMeglio - Strage alle Tuin Tauers - Strage di Erba, l'avevo detto di non calpestare le aiuole - Strage in Svervegia Norvegia - Strage di Spareggio


Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo