A.S. Roma

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

(Reindirizzamento da 'a Maggica)

Logo della RomaA' MAGGICALogo della Roma


Satana1
Risponderò solo in presenza del mio avvocato!

Lui conosce metodi molto più convincenti dei miei per spiegarti che qui non sei il benvenuto. Sento la necessità impellente di mandarti gentilmente qui, ma il mio amico immaginario Babbi l'orsetto mi suggerisce di mandarti qui.

Avvocato piccolo
NonCitazLogo
NonCitazioni contiene deliri e idiozie (forse) detti da o su A.S. Roma.


Associazione Sportiva Roma
Stemma della Roma con topo
(Stemma)
Stemma dell'A.S Rosiconi
Nazione Italia
Città Roma
Fondazione 1927
Motto Semo campioni morali!
Allenatore Rudi Garcia
Capitano Francesco Totti
Quote rosso1 OH, RIGOREPAARIOMMA!! Quote rosso2
~ Chiunque, in ogni partita dei giallorossi.
Quote rosso1 Laif is nau! Quote rosso2
~ La frase più pronunciata dal Capitano.
Quote rosso1 Super Roma, lo scudetto si avvicina. Quote rosso2
~ Il Corriere dello Sport ogni estate.
Quote rosso1 Messi? Mi cuggino l'ha già visto a Trigoria, è fatta! Quote rosso2
~ Tipica frase del tifoso romanista.
Quote rosso1 Er Manciestère ha rubbato perché er loro quinto go era n' foriggioco. Quote rosso2
~ Romanista medio dopo la sconfitta di misura per 7-1 in Champions League.
Quote rosso1 Mo che c'hanno pijato l'ammericani so cazzi pe' tutti, pure p'er Barsa! Quote rosso2
~ Tifoso romanista medio che commenta l'acquisto della società da parte della cordata Statunitense.
Festeggiamento Scudetto 2001

Tifosi della Roma festeggiano entusiasti la vittoria di un'amichevole.

Quote rosso1 Er gol de De Rossi co' Manchester valeva 6!!! Quote rosso2
~ Tifoso romanista dopo il 7-1 a Manchester.

L’A.S. Roma, anche chiamata A Maggica, e ribattezzata simpaticamente Riomma dai "cugini" e rivali tifosi della S.S. Lazio, è una società di calcio italiana fondata nel 1927 facendo un frullato di circa una decina di società che si trovavano lì per caso. La leggenda vuole che tra le società costrette alla fusione ci furono anche un consorzio di casalinghe in protesta e un team di apicultori.

[modifica] La storia

Fondata nel 1927 da Italo Foschi, un abruzzese che si divertiva a fondare società in giro per l'Italia, nacque inizialmente come squadra di bocce. Tuttora i romanisti sono convinti che si vinca il campionato avvicinandosi il più possibile allo scudetto.
La caratteristica fondamentale della società e dei suoi tifosi è l'assoluta devozione, anche quando sarebbe meglio evitare. Infatti costoro sono capaci di difendere la propria squadra a spada tratta anche dopo una sconfitta per 7-1, o a costo di negare l'evidenza.

Nel 2011, dopo una trattativa durata nove mesi, che sembrava non doversi mai concludere, la società è stata venduta dalla famiglia Sensi alla cordata americana con a capo James Pallotta.

[modifica] I trofei

Striscione da stadio con errore

Come dimostra questo striscione, la Lazio non è una scuadra.

L'AS Roma è nota al grande pubblico per l'enorme capacità di non vincere un cazzo. Infatti, in più di 80 anni di storia, questa favolosa squadra ha vinto la bellezza di 3 scudetti, 4 in meno del Pro Vercelli. Nonostante ciò, la Roma ha collezionato nella sua storia la bellezza di 26 scudetti morali[1].

Tuttavia i tifosi giallorossi si consolano con il fatto che la squadra gioca un calcio spettacolare[citazione necessaria], anche se poi non segna quasi mai. Altra magra consolazione è l'annuale finale della Coppa Italia da contendersi con l'Inter, considerato un trofeo importantissimo, ma solo se lo vincono loro...

Altro Trofeo prestigiosissimo, vinto dalla Roma nel 1972, è la Coppa delle Fiere. I tifosi giallorossi sono molto orgogliosi di questo trofeo, che purtroppo non è riconosciuto dall'UEFA, e quindi vale quanto una moneta da 5 euro.

[modifica] Stagione tipo

Coppa del nonno

Il più prestigioso trofeo vinto dalla Roma.

  • Campagna acquisti: La società va sul mercato, ma è costretta ogni anno a vendere qualcuno per poter pagare lo stipendio di Totti[2].
  • Pre-Campionato: La Roma affronta e sconfigge gli avversari nelle amichevoli estive, esaltando i tifosi che già festeggiano lo scudetto.
  • Inizio di stagione: La squadra comincia il campionato in maniera disastrosa, perdendo anche le partite più semplici. Si comincia a cercare il capro espiatorio a cui dare la colpa[3] .
  • Metà stagione: La Roma dà vita a una straordinaria rimonta, con una media punti da scudetto. I tifosi si esaltano e dimenticano le ire accumulate all'inizio della stagione.
  • Volata finale: Spinta dalla grandissima rimonta la Roma riesce ad arrivare al vertice, toccare lo scudetto, e lasciarselo scappare all'ultimo secondo dell'ultima partita. I tifosi si stringeranno intorno alla squadra convinti che non poteva fare di più.

[modifica] Giocatori famosi

Antonio Cassano

Tipica esultanza di un giocatore romanista.

  • Francesco Totti: detto "er Pupone", è ormai il simbolo della Roma. Il Capitano è noto per essere il miglior marcatore in attività, campione di sputi internazionale, maestro nell'arte dell'imbruttire e gran paraculo della casata di Porta Metronia. Ultimamente è diventato ancor più famoso grazie alle sue divertentissime[citazione necessaria] pubblicità della Vodafone.
  • Daniele De Rossi: è il "Capitan Futuro", che di fatto non significa nulla. In pratica De Rossi è capitano quando non c'è Totti, e lo sarà stabilmente semmai questo smettesse di giocare. In realtà ciò non accadrà mai, perché per motivi di marketing Totti continuerà a giocare fino a 115 anni.
  • Adriano: 2 metri per 200 chili, l'Imperatore è stata una delle grandi scommesse della società. Ovviamente persa: a Roma, il suo contributo è stato per lo più quello di rendere milionari i Night della Capitale.
  • Doni: l'ex portiere titolare della squadra, cugino di Dida. È talmente forte da essere riuscito a parare la bellezza di 11 tiri in 10 stagioni. Naturalmente "Doni" è il soprannome che gli hanno affibbiato gli attaccanti avversari.
  • Mirko Vucinic: il capitano e giocatore simbolo della Repubblica del Montenegro, è stato attaccante della Roma per 5 anni. Stufo di giocare con la maglia giallorossa, ha deciso di andarsene alla Juventus nel 2011, perché quell'anno andavano di moda le righe.
  • Philippe Mexes: famoso per il pianto dopo aver perso l'ennesimo scudetto, questo giocatore era talmente affezionato alla Roma che se n'è andato al Milan a parametro zero.
  • Nicolas Burdisso: ex-riserva dell'aiuto magazziniere all'Inter, famoso perché rende le partite più emozionanti. Infatti quando la partita sembra al sicuro, lui fa subito qualche cazzata tipo farsi espellere o farsi un autogol o un liscio e subito il risultato si ribalta. All'Inter lo fischiavano al primo tocco di palla; alla Roma, invece, quando sbaglia i tifosi sugli spalti dicono <<Armeno ce mette aa grinta!>>.

[modifica] Filosofia romanista

Ragazzo arrabbiato

Tifoso della Roma che esulta per l'insperato gol del pareggio contro la Triestina.

Come detto, il tifoso Romanista ha una fede incrollabile, e in molti casi ingiustificata. La sua più grande abilità è quella di inventare scuse, motivazioni o eventuali complotti per giustificare le sconfitte della Roma.

  • Avemo perso contro il Manchester perché ce mancava Tonetto.
  • Spalletti ha distratto i giocatori colla lucentezza della pelata.
  • Er pupone non s'è ancora ripreso dall'infortunio del 1998.
  • Ilary è rimasta 'n'artra vorta incinta.
  • Taddei è brutto. Troppo brutto. No davero. Avrei perso pure io pur de finilla in fretta qua partita e nun vedello più.
  • Semo scomodi, er palazzo ce odia!
  • Il campo era in pendenza.
  • Er Barcellona ha vinto la Champions, se semo vendicati der Manchester.
  • Semo i vincitori morali dello scudetto.
  • Menez c'ha i colpi de Cristiano Ronaldo.
  • La Roma nun se discute, se ama.
  • Ce mancava er Capitano.
  • Baptista era fuori ruolo.
  • Spalletti c'ha problemi a casa.
  • Ce manca er Pek.
  • Mourinho è 'no stronzo.
  • Se giocava Loria vincevamo facile.
  • Roma Roma Roma.
  • La mamma der laziale je piace er sesso anale!
  • Er gol de Turone era bbono.
  • Okaka è acerbo.
  • 'St'anno lottamo su tre fronti.
  • Er Pupone ha vinto pure 'a scarpa d'oro.
  • Mo je ne danno 'n'artra, cosi ce po andà in giro.
  • Volemose bbene.
  • Capitan futuro.
  • Daje Roma.
  • Er grinta Panucci.
  • Doni è 'na talpa.
  • A Spalletti s'è staccata 'a parucca.
  • La Lanzie in B.
  • L'Inter ha vinto rubbando.
  • Annamose a fa' 'na matriciana.
  • Baptista ha giocato male perché nun s'è mangiato e banane.
  • L'anno prossimo lo scudetto è nostro matematico.
  • Totti lo doveva dà più forte er calcio a Balotelli.
  • Perché noi semo la squadra de Roma... i laziali ce vengono a portà le ova fresche.
  • Totti è n pezzo de pane, se fa li falli è perché je mancano de rispetto.
  • E se permettono pure de mancà de rispetto a Ilari!
  • C'hanno fatto er Biscotto.
  • Se ce fosse stato Totti avremmo vinto er mondiale.
  • Pure se semo arivati secondi è come se avemo vinto noi.
  • Tifo l'italia solo perché c'è De Rossi... Daje Roma!
  • Quanno vincemo semo li mejo, quanno perdemo so l'artri che rubbano quindi semo comunque li mejo.
  • A maggica non vince mai perché favoriscono solo er nord.
  • Nun c'è problema.
  • Magno, bevo e tifo Roma.
  • Co' Borriello vinceremo er tricolore.
  • Adriano se l'è magnato...
  • Chi tifa Roma non perde mai.
  • Vabbè avemo perso, ma alla prossima je famo un culo così.
  • Noi al Circo Massimo, voi massimo al circo.
  • A Laziesi, nun ve sarva manco la memory card.
  • Mo arrivano l'americani, quelli so imballati de soldi, daje!


[modifica] Curiosità

Icona scopa
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • Anche il Cervia di Ciccio Graziani, il Napoli, il Frosinone, l'Alto Adige e il Fiumicino sono stati fondati prima dell'A.S. Roma.
  • Rodrigo Taddei vanta il record di giocatore più brutto della serie A ancora in attività. Inoltre, in occasione di un derby giocato contro la Lazio, è riuscito a essere l'unico giocatore a segnare un gol più brutto di se stesso.
  • Francesco Totti è l'unico calciatore in attività ad aver mandato più di un milione di SMS.

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Tutti quelli in cui la Roma è arrivata seconda oppure c'ha creduto fino alla fine!
  2. ^ Che ormai è pari al PIL del Belgio.
  3. ^ Di solito è l'allenatore, ma può essere anche il massaggiatore o il gatto del guardalinee.


Strumenti personali
Altre lingue
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo